Contenuto riservato agli abbonati

Balzo in avanti dei ricoveri nel Padovano, cluster al Due Palazzi, stop accessi

L'ingresso del carcere Due Palazzi

Diciannove nuovi pazienti in un giorno. I positivi salgono di 157, tre le vittime. In Casa Circondariale 22 detenuti e 2 poliziotti contagiati e posti in isolamento

PADOVA. Contagi ancora in crescita, ma soprattutto lievitano sensibilmente i ricoveri: quasi venti in un giorno. E tra i cluster della provincia, preoccupa in particolare quello della Casa Circondariale di Padova.

I nuovi contagi


Lunedì sono stati 253 i nuovi contagi rilevati tra Padova e provincia. Nello stesso arco temporale le negativizzazioni sono appena un terzo, 94 in tutto. Questo fa sì che il bilancio degli attualmente positivi salga ancora: il totale era di 6.030 domenica, è salito a 6.187 con il bollettino diffuso lunedì pomeriggio da Azienda Zero.

Da inizio pandemia, invece, i cittadini padovani che hanno contratto il virus sono in tutto 62.687. Attualmente la provincia padovana è quella costretta a gestire più casi, davanti a Vicenza (5.355), Venezia (4.230) e Verona (2.468). I decessi dell’ultima giornata sono invece stati 3, per un totale in poco più di un anno di 1.436.

Ricoveri in crescita

Dopo giorni di ospedalizzazioni stabili, lunedì si è registrato un brusco salto in avanti: i 265 ricoverati di domenica sono saliti a 284. Diciannove in ventiquattro ore. In Terapia intensiva sono ricoverate 35 persone (3 in più rispetto al giorno prima), in area non critica 218 (prima erano 201) e 31 in ospedale di comunità. Notevole l’incremento di ricoveri in Azienda Ospedaliera a Padova: da 77 a 91 in un giorno.

In ospedale a Schiavonia ci sono invece 69 ricoverati (11 in Terapia intensiva), a Piove di Sacco 13 (1), a Cittadella 46 (3), a Camposampiero 25 (3), a Conselve 8 e infine al Sant’Antonio di Padova c’è un solo posto letto occupato. Per quanto riguarda gli ospedali di comunità, a Montagnana ci sono 15 degenti Covid, mentre 4 sono i pazienti ciascuno per Villa Maria e Civitas Vitae di Padova. E ancora, 7 a Camposampiero e uno a Conselve.

Il cluster in carcere

Tra i focolai più importanti del Padovano spicca sicuramente quello della Casa Circondariale di Padova. Qui sono 22 i detenuti positivi al Covid-19, a cui si aggiungono anche 2 poliziotti. È in atto un monitoraggio attraverso test molecolare su tutta la popolazione dell’istituto, che conta almeno 200 persone. Il focolaio è stato intercettato nel pomeriggio di venerdì. I detenuti positivi, in base alle linee guida sanitarie regionali, sono stati posti in isolamento sanitario precauzionale. L’istituto, come disposto al superiore Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria, non accetterà detenuti arrestati o assegnati sino al rientro dell’emergenza. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi