La sfida della parrucchiera padovana: "Nonostante la crisi apro un nuovo negozio"

La parrucchiera Laura Zotti apre un secondo salone ad Altichiero. Un segnale in controtendenza e di speranza per il settore 

PADOVA. Laura Zotti ha da vent’anni un salone di bellezza in centro, in via dei Tadi. E ora ha deciso di sfidare il Covid: in barba al virus, alla gravissima crisi provocata dalla pandemia e alla paura di una nuova sfida professionale, con il suo staff ha deciso di aprire un secondo negozio col marchio “Hf parrucchieri”. In un periodo in cui molte attività commerciali chiudono in città, quella del raddoppio è sicuramente una scommessa importante. Oggi l’inaugurazione in via Altichiero.

«Siamo quattro parrucchieri molto affiatati», racconta Laura, «e insieme abbiamo scommesso su questa seconda attività. Non abbiamo paura di non lavorare, quindi questa opportunità ci è sembrata naturale». Un segnale chiaro da parte del mondo dei servizi alla persona: c’è volontà di ripartire.

Pronti a nuotare contro corrente, dunque, e ad affrontare i rischi: «L’idea di aprire», continua la titolare, «era nell’aria da prima del Covid», poi il lockdown ha mandato ogni progetto per aria. «Per qualche tempo abbiamo vissuto lo stop come una vacanza, personalmente come la vacanza che non avevo mai fatto in vita mia», dice Laura.


Tuttavia anche solo il pensiero di un secondo lockdown spaventa: «Una chiusura adesso sarebbe drammatica», ammette la titolare del salone «L’anno scorso molti parrucchieri andavano a casa dei clienti, in contrasto con le regole: qualcosa era sfuggita di mano. Adesso i saloni sono aperti anche nelle aree rosse e la sicurezza è perfettamente garantita». —


 

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi