Muore in moto a Tombolo, ecco chi era il ristoratore morto

La scena del tragico incidente in via Bellinghiera con i due mezzi coinvolti, nel riquadro Franco Dardanelli

Franco Dardanelli aveva 66 anni, era il titolare dell’osteria “la Tavernetta” ad Abbazia Pisani

TOMBOLO. Il camion tocca il centauro, intento in una manovra di sorpasso: un urto drammatico, che ha spezzato per sempre la vita di un ristoratore apprezzato e benvoluto. La comunità di Villa del Conte piange Franco Dardanelli: aveva 66 anni, era il titolare dell’osteria “la Tavernetta” ad Abbazia Pisani. Un uomo conosciuto: sposato con Mara Vilnai, era padre di tre figli. Il tragico incidente si è verificato martedì pomeriggio lungo la provinciale 22 che collega il territorio di Cittadella con quello di Tombolo.

La vittima si trovava in sella alla sua Yamaha 900 e stava procedendo verso Onara. Ad un certo punto ha deciso di effettuare una manovra di sorpasso, per superare un camion Scania. Secondo quanto è emerso il conducente del mezzo pesante aveva messo però la freccia per svoltare a sinistra ed entrare in un parcheggio. La dinamica è stata riferita da alcuni testimoni alla polizia locale del distretto PD1A intervenuta sul posto per i rilievi.


Il camionista, che lavora per un’azienda di Napoli, purtroppo non si è accorto del motociclista ed è andato ad impattare in maniera violenta, all’altezza della portiera.

Il 66enne è balzato dalla sella ed è atterrato dopo alcuni metri. Aveva il casco. Immediatamente è scattato l’allarme, sul posto è intervenuta un’ambulanza dell’ospedale della città murata ma – considerate le gravi condizioni – Franco Dardanelli è stato trasferito con l’elisoccorso all’ospedale San Bortolo di Vicenza. I tentativi dei medici sono stati disperati ma non è stato possibile fare nulla.

«Era un cittadino modello», il ricordo commosso del sindaco di Villa del Conte, Antonella Argenti, «un uomo capace e scrupoloso. Stavo rientrando da Cittadella e sono passata vicino al luogo dell’impatto, ho visto una persona a terra con il collare, mai avrei pensato potesse essere il mio concittadino. Questa notizia è stata un pugno allo stomaco. Ci sentivamo molto spesso con Franco, desiderava confrontarsi con me sulla normativa Covid-19. Da quando sono sindaco mi ha sempre manifestato tanta stima». Il traffico è stato rallentato per alcune ore.—

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi