Arquà Petrarca, l’appello del parroco: «Venite, siamo pronti a ripartire»

Lo spot di don Romeo Bettio per il borgo medievale: «Qui nel cuore dei colli con la primavera che sta per sbocciare si sta proprio bene»

ARQUA' PETRARCA. «Venite a visitare Arquà Petrarca, il borgo si prepara con l’arrivo della primavera a ripartire alla grande, se avete la possibilità venite anche ad abitarci, qui nel cuore dei colli si sta bene, ci sono case di ogni tipo e per tutte le tasche». Uno spot pubblicitario degno della migliore agenzia di promozione del territorio, se non fosse che a lanciarlo è l’arciprete del borgo medioevale, don Romeo Bettio. Un dinamico sacerdote originario di Rubano, entrato in seminario a 26 anni, dopo aver lavorato come impiegato nel settore ambiente della Provincia. Don Romeo, dicono in paese, se non fosse diventato prete sarebbe stato un ottimo sindaco.

«Sono qui da circa un anno, sono innamorato di questo paese dove spero di concludere la mia missione pastorale e vorrei poter condividere tanta bellezza con più persone possibili», afferma il sacerdote. «Qui tutto è pronto per la ripartenza, perfino i fiori del grande mandorlo che si trova sul sagrato della chiesa quest’anno sono sbocciati in anticipo. Per San Valentino. La natura, ma anche l’arte è pronta ad accogliere i turisti. Tra non molto sarà visitabile l’oratorio della Santissima Trinità».


Don Romeo dal sagrato di Santa Maria Assunta, indica uno storico palazzetto in vendita. «La cifra che chiedono è importante anche perché poi bisogna restaurarlo, ma è in una posizione invidiabile con vista sulla tomba del Petrarca. Sotto il profilo culturale ci sarà il rilancio della biblioteca con un’iniziativa per l’anno di Dante Alighieri. I motivi per venire ad Arquà, non mancano». Parola di parroco. ––


 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi