Ancora blackout a macchia di leopardo nell’area termale e collinare

Coinvolte le zone di Monteortone e Tramonte, ma anche piazza Repubblica. A Castelnuovo il servizio, interrotto per parecchie ora. Ecco perché

ABANO TERME. Sovraccarico di corrente con relativi guasti alla linea di media tensione, così dal pomeriggio di mercoledì fino alla mattinata di ieri si sono verificati sbalzi di corrente e blackout a macchia di leopardo nei comuni di Abano, Montegrotto, Teolo e Torreglia. Particolarmente colpite le zone di Monteortone e Tramonte, ma anche via Calle Pace, via Malachin, la zona centrale di piazza Repubblica e i quartieri di Monterosso e San Lorenzo ad Abano. Interessate anche le zone di confine di Torreglia e alcune vie di Montegrotto.
 
Decisamente pesante il conto che riguarda anche il comune di Teolo, dove oltre a Tramonte, i blackout hanno interessato il quartiere di San Biagio e soprattutto Castelnuovo. La situazione a Castelnuovo è stata davvero preoccupante. L’elettricità è venuta a mancare dalle 16.30 circa di mercoledì e il servizio è stato ripristinato solamente in serata, verso le 20.30. 
 
Spiega il consigliere comunale di Teolo, Matteo Turetta: «L'azienda ha lavorato senza sosta per ripristinare il servizio entro la sera». Grande preoccupazione ieri ad Abano, dove nella notte si sono registrate anche numerose segnalazioni a carabinieri e vigili del fuoco.
 
«Si è trattato di un guasto accidentale sulla rete a media tensione che il Centro Operativo di E-Distribuzione, attivo 24 ore su 24, ha registrato poco prima di mezzanotte e che ha interessato una parte circoscritta di Abano», hanno comunicato dall’azienda di distribuzione di energia elettrica. «In meno di dieci minuti, attraverso le manovre da remoto, i tecnici dell'azienda hanno rialimentato pressoché la quasi totalità della clientela. Quindi sono intervenuti i tecnici che hanno provveduto a far arrivare e attivare un gruppo elettrogeno per rialimentare le poche decine di clienti residenti attorno il punto di guasto. Le operazioni, particolarmente complesse, si sono concluse ad Abano poco dopo le 4».
 
«L’interruzione di Torreglia ha interessato un cavo interrato», proseguono dall’Enel. «Alle 15, attraverso le manovre in telecomando, i tecnici del Coe (Centro Operativo di esercizio) hanno rialimentato in tre minuti oltre la metà della clientela. Percentuale salita ad oltre l’80% dopo circa 45 minuti. Quindi la squadra giunta sul posto ha individuato il punto di guasto e avviato le riparazioni, rialimentando i restanti clienti intorno alle 19».
 
L’interruzione di Montegrotto-Teolo ha interessato una apparecchiatura in cabina secondaria e si è verificata poco prima dell’una di ieri notte. «Anche in questo caso, attraverso le manovre in telecomando, i tecnici di E-Distribuzione hanno rialimentato oltre il 75% della clientela in poco meno di un quarto d’ora, quindi la squadra giunta sul posto ha proceduto alla riparazione del guasto e rialimentato i restanti clienti alle ore 2».—
 

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi