A Saletto ha riaperto l’ufficio postale Sigolotto soddisfatto

borgo veneto

Dopo alcune richieste indirizzate a Poste Italiane, in tutte le frazioni di Borgo Veneto ritornano in funzione gli sportelli postali. Durante il primo periodo della pandemia il Comune poteva contare nel servizio attivo solo nella località di Santa Margherita d’Adige, restrizione che ha comportato limitazioni per la clientela, con gli utenti di Saletto e Megliadino San Fidenzio che erano costretti a dirigersi appositamente verso questa frazione per i servizi di posta.


La chiusura degli uffici nelle altre due frazioni era legata al Covid-19: a causa dell’emergenza pandemica infatti, Poste Italiane ha ridotto e in alcuni casi addirittura sospeso, l’orario dei propri sportelli in tutto il territorio nazionale, tra cui appunto Borgo Veneto. Da qualche settimana il servizio postale è stato ripristinato anche a Megliadino San Fidenzio e ora è il turno di Saletto, dove torna operativo con lo stesso orario di sempre (dal lunedì al venerdì 8.20-13.45 e sabato 8.20- 12.45). Dopo che Poste Italiane ha deciso di riaprire anche a Saletto, il Comune può ora beneficiare degli sportelli in tutte e tre le località, senza alcun tipo di limitazione.

Soddisfatto il sindaco Michele Sigolotto: «La riapertura era necessaria. Borgo Veneto ha identità locali ancora molto forti e i cittadini sono abituati ad usare gli sportelli postali della propria frazione. Ecco perché il ripristino degli uffici in tutte e tre le località è importante. Abbiamo anche richiesto il posizionamento di un Postamat, che a Borgo Veneto manca, dove poter fare operazioni senza entrare in ufficio postale, speriamo che Poste Italiane accetti». —



Vellutata di asparagi al latte di cocco

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi