Poste Italiane non cambia idea «Aperti solo lunedì e venerdì»

Il sindaco Andretta si arrabbia «Ho portato alla società  la petizione dei cittadini ma c’è un muro di gomma  Consiglio di cambiare banca»

TOMBOLO

Polemiche per l’ufficio postale di Tombolo aperto causa Covid-19 solo al lunedì e al venerdì, Poste Italiane rivendica le ragioni della propria scelta: «Abbiamo intrapreso tutte le azioni utili per garantire l’accesso della clientela agli uffici postali, nonostante i condizionamenti dovuti alla pandemia».


Nel centro del comune dell’Alta di fatto viene confermata l’apertura per due giorni a settimana. A questo proposito, la società sottolinea come in zona siano disponibili anche gli uffici di via Chiesa ad Onara, dal lunedì a venerdì dalle 8.20 alle 13.45 e il sabato fino alle 12.45, e quelli di San Martino di Lupari e Galliera Veneta, aperti da lunedì a venerdì, dalle 8.20 alle 13.35 e il sabato fino alle 12.35.

«Ci si può rivolgere anche alle Poste di Cittadella, in Riva IV Novembre, aperte con orario continuato 8.20 – 19.05, il sabato dalle 8.20 alle 12.35», osserva Poste Italiane, che sottolinea l’impegno per la digitalizzazione dei servizi: «Per accedere agli Uffici Postali di San Martino, Galliera e Cittadella sono disponibili tre diverse modalità di prenotazione del turno: whatsppp, app ufficio postale o sul sito www.poste.it. All’esterno dei tre uffici sono disponibili sportelli automatici Postamat, dai quali si può prelevare contante, pagare bollette, fare ricariche telefoniche ed altre operazioni».

Una digitalizzazione utile anche per evitare contatti a rischio. L’opposizione aveva accusato il sindaco Cristian Andretta di essersi occupato tardivamente della problematica.

Il primo cittadino va all’attacco: «Poste Italiane è un’azienda quotata in borsa e quindi agisce con scopo di lucro. Ho incontrato un muro di gomma da parte della dirigenza, ho allegato una raccolta di centinaia di firme dei cittadini, mi hanno fatto presente che due sportelli in un territorio di 8500 abitanti sono troppe. Consiglio ai cittadini che si ritengono danneggiati da Poste Italiane di cambiare banca». —

S. B.

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi