Contenuto riservato agli abbonati

Il 30 per cento delle palestre a rischio chiusura nel Padovano

L’allarme di Fit Italy: «Alla riapertura scatteranno gli sfratti, quindi per tamponare i debiti si dovrà licenziare»

PADOVA. Le grandi palestre tra città e provincia sono circa 70, di queste un 30% rischia di non riaprire alla fine della pandemia. Il dato è una stima di Fit Italy, l’organizzazione che tutela e rappresenta le società e le associazioni che promuovono il fitness in Italia.

Sul territorio nazionale sono 400 le strutture associate, 147 in Veneto e 40 tra Padova e provincia.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi