Addio ad Attilio Frigo lungimirante agricoltore

BORGO VENETO

Si è spento Attilio Frigo, lungimirante agricoltore di 92 anni. Arrivava da una famiglia che da sempre si è dedicata all’attività agricola. Era ricoverato dal 10 dicembre a Schiavonia ma il suo fisico, provato da una malattia neurodegenerativa, non ce l’ha fatta. Attilio negli anni ’70 aveva avuto un’intuizione, industrializzare la coltivazione delle barbabietole. Un investimento importante lo ha portato ad acquistare dei macchinari per la cavatura delle barbabietole. Anche per questa lungimiranza, nel decennio successivo è stato presidente di Coldiretti e ha ottenuto l’Onore al merito dalla Repubblica italiana. «Ha lavorato sino alla pensione, poi ha ceduto l’azienda a mio fratello Renato ma sino a quando ha potuto ha continuato a dare una mano» racconta il figlio Sandrino «Era una persona solare e buona con tutti e quando poteva partecipava sempre alle attività del Comune, ai convivi di comunità e ai pranzi sociali». Il funerale sarà celebrato martedì alle 15 nella chiesa di Santa Margherita d’Adige. Attilio lascia la moglie Carolina e i figli Sandrino e Renato. —




Vellutata di asparagi al latte di cocco

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi