Inaugurato il supermercato Alì di Montagnana, il 114° della catena targata Canella

L'inaugurazione del supermercato Alì a Montagnana. Il sindaco Loredana Borghesan assieme ai fatelli Francesco e Pietro Canella

Taglio del nastro del sindaco Borghesan, la struttura commerciale occupa una superficie di 1.500 metri quadrati e dà lavoro a 40 persone, tra cui numerose donne

MONTAGNANA. Inaugurato giovedì il 114° punto vendita di Aliper a Montagnana in via Lago Zorzi 54/A. La cerimonia, molto sobria, ha visto partecipare il sindaco Loredana Borghesan, le autorità religiose e la famiglia Canella, fondatrice del gruppo Aliper.

Il nuovo supermercato è importante per il territorio Montagnanese: molti dei prodotti sono infatti forniti direttamente dai produttori del luogo. Il nuovo punto vendita ha subito aperto i battenti ricevendo la visita di un buon numero di clienti.

Il superemercato sarà aperto dal lunedì al sabato con orario continuato 8.15-20 mentre la domenica la vendita sarà dalle 9 alle 13.

Circa 1500 mq di superficie di vendita, 9 casse e molti servizi per i clienti. Dal reparto ortofrutta pluripremiato come migliore d’Italia dalla rivista Fruit Book Magazine, al banco gastronomia con la cucina e la preparazione della pizza del campione del mondo Gianni Calaon, alla pasticceria fresca; dalla macelleria con la teca per la frollatura della carne, alla pescheria, tutti reparti con il banco servito.

Poi ancora la cantina con sommelier a disposizione e il frigo per la birra oltre a un reparto cura persona con un’ampia scelta di prodotti naturali ed ecologici, seguito da un’addetta preparata per consigliare il cliente nell’acquisto.

E’ già attivo il comodo servizio di spesa online Alìperme.it, con ritiro in negozio e con parcheggi riservati per favorire la riduzione degli assembramenti e del tempo passato fuori dalla propria abitazione. Nei primi giorni di apertura omaggi per tutti i clienti e colazione gratuita.

L’attenzione dell’azienda veneta per il territorio permea ogni aspetto del punto vendita e accompagna il cliente dal parcheggio fino all’interno del negozio per trovare la sua massima espressione nei suoi collaboratori, primi ambasciatori di filosofia e valori aziendali.

L’allestimento del punto vendita vuole conferire un particolare omaggio alla città di Montagnana con un richiamo grafico alle mura medievali. A conferma inoltre del sostegno dell’economia locale che ha sempre consentito ad Alì di creare dei veri e propri rapporti di collaborazione con i fornitori dei territori in cui opera, trovano ampio spazio in assortimento i salumifici Soranzo, Bertelli, Brianza, i Prosciutti Castel San Zeno, Naturveneta con la patata veneta propria di queste zone e il Panificio Ferrigato, tutti nomi che appartengono alla storia della cultura e delle tradizioni locali. Attivata da subito anche all’Alì di Montagnana la “spesa solidale”, il progetto di raccolta di generi alimentari a lunga scadenza avviato durante il lockdown dall’azienda in tutta la rete dei punti vendita per andare incontro alle sempre più numerose famiglie in difficoltà.

Ad oggi, con la spesa solidale, Alì ha già donato 300.000 pasti a chi ha più bisogno, grazie alla generosità dei suoi clienti, attraverso le realtà caritative che operano in collaborazione con i servizi sociali dei Comuni in cui è presente. Qui a Montagnana sarà il “Movimento per la Vita” a farsi da collettore di tutti i prodotti donati dai clienti Alì per le famiglie montagnanesi in difficoltà. L’Alì di Montagnana è stato costruito in modo da avere la migliore impronta ecologica possibile.

L’ambientazione dell’Alì di Montagnana è caratterizzata dalla presenza del legno certificato FSC che, oltre ad essere rispettosa nei confronti dell’ambiente, conferisce particolare calore e accoglienza ai supermercati Alì di ultima generazione. Il rivestimento esterno è costituito da una ceramica foto attiva il cui effetto, per la riduzione dell’inquinamento, è equivalente alla presenza di 93 alberi.

Nel parcheggio sono stati messi a dimora altri 44 alberi, per un totale di 137 alberi. Il negozio è dotato di un impianto fotovoltaico di 57.6 kW per una produttività annua stimata pari a 63,36 MWh di energia green, risparmiando all’ambiente l’emissione di 27,43 tonnellate di CO2 equivalenti (pari alla circolazione annua di 17 automobili*).

Il punto vendita è dotato inoltre di un impianto domotico e sfrutta il calore di recupero dei banchi frigo per produrre acqua calda. All’interno vi sono le porte nei frigoriferi e l’illuminazione è full Led. All’inaugurazione sono intervenuti il Responsabile degli Affari Generali Matteo Canella che ha salutato e ringraziato tutti coloro che hanno reso possibile l’apertura di questo nuovo punto vendita, il Sindaco del Comune di Montagnana, Loredana Borghesan e Don Lucio del Duomo di Montagnana che ha concluso la cerimonia con la consueta benedizione.

“Siamo felici di inaugurare oggi il nostro Alì a Montagnana, uno dei borghi più belli d’Italia, avviando così le celebrazioni del nostro 50° anniversario dalla fondazione. Il nostro impegno è quello di garantire anche alla comunità di Montagnana la migliore qualità, la migliore convenienza e un servizio che va oltre le aspettative, perché la nostra mission, dal 1971, è migliorare la vita alle persone che vivono il territorio che ci ospita.– afferma il presidente di Alì S.p.A. commendator Francesco Canella – Da anni poniamo inoltre una grande attenzione a migliorare l’ambiente in cui viviamo, con scelte green nei materiali di realizzazione dei nostri supermercati e con la messa a dimora di alberi che insieme ai nostri clienti doniamo al territorio”.

Alì Supermercati, azienda padovana della grande distribuzione organizzata fondata nel 1971, con un fatturato che ha superato il miliardo di euro, conta 114 punti vendita in Veneto ed Emilia Romagna, tra negozi di quartiere Alì Supermercati e superstore Alìper, dando lavoro a 4.300 collaboratori.

Nel 2018/2019/2020 ha ricevuto il premio per il miglior reparto Ortofrutta d’Italia. Sul piano della sostenibilità ambientale, grazie agli interventi per limitare l’impatto delle attività, nell’anno 2019 sono state risparmiate all’ambiente 710 tonnellate di emissioni di CO2 ed ad oggi sono stati messi a dimora dall’azienda, in collaborazione con i clienti, oltre 26.000 alberi nell’ambito del progetto We Love Nature.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi