Scompare Pietro Cogo Ultimo reduce di guerra sopravvissuto ai lager

SACCOLONGO

Cordoglio a Saccolongo per la scomparsa ieri di Pietro Cogo, 97 anni, ultimo reduce di guerra ancora in vita in paese, sopravvissuto all’internamento nei campi di concentramento. Avrebbe compiuto 98 anni il 29 giugno. Arruolato come guardia di frontiera negli alpini per sorvegliare il fronte occidentale del Carso, all’indomani dell’8 settembre fu deportato in un lager nazista a Kustrin, in Germania, e sottoposto ai lavori forzati in un cantiere ferroviario, per circa un anno e mezzo. Dopo l’arrivo dell’Armata Rossa a Berlino, nel 1945, fu spostato in altri campi di prigionia, prima a Varsavia e poi in Bielorussia, fino alla fine della guerra. Tornò finalmente a casa il 2 ottobre del 1945. «Testimone delle atrocità avvenute nella seconda guerra mondiale» scrive il Comune di Saccolongo «a lui va il ricordo della giunta e della cittadinanza. Fu per anni presidente della sezione di Saccolongo dell’Associazione nazionale combattenti e reduci». Il 12 ottobre 2017 fu insignito dal prefetto di Padova della medaglia d’onore “ex internati nei lager nazisti”, concessa dal presidente Mattarella. Nello stesso anno analogo riconoscimento dal Comune. ––


Cristina Salvato

Video del giorno

Maltempo in Grecia, un pullman viene "inghiottito" da una voragine

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi