Contenuto riservato agli abbonati

Botte alla compagna con il telecomando, allontanato da casa a Padova

Aveva provocato alla donna delle vistose contusioni al ventre, aveva già ricevuto un ammonimento del questore

PADOVA. Aveva già ricevuto un ammonimento da parte del questore di Padova. Alla nuova violenza verso la compagna, per lui è scattata la denuncia e l’allontanamento d’urgenza dalla casa della donna.

Un 50enne, residente in provincia di Padova, è stato indagato per lesioni personali aggravate dopo l’aggressione rivolta l’altra sera alla compagna, una 43enne che vive in Arcella. A fermare la violenza dell’uomo ci hanno pensato gli uomini della Sezione Volanti.


Una condomina, allarmata da alcune urla che arrivavano da un appartamento vicino, ha infatti richiesto l’intervento del 113. I poliziotti si sono quindi presentati a casa della 43enne: nell’appartamento, in quel momento, c’era il compagno 50enne. Tra i due era nata un’accesa disputa, esplosa poi con la violenza dell’uomo. Questo ha reagito colpendo la donna alla testa con il telecomando, quindi si è accanito su di lei provocandole delle ecchimosi al ventre.

Gli agenti hanno accompagnato il coniuge violento in Questura: è emerso che l’uomo, pluripregiudicato per reati contro la persona, era già stato colpito dal provvedimento dell’ammonimento del questore, richiesto dalla compagna.

L’ammonimento, strumento di tipo amministrativo, è una misura preventiva a tutela della vittima che può essere emessa solo dal questore: garantisce una tutela rapida, gratuita e anticipata rispetto alla definizione del procedimento penale. Negli ultimi sei mesi, la a Padova ne sono stati emessi otto. Di fatto, questo strumento fa sì che l’autorità verifichi in tempo brevi il grado di conflittualità tra le due persone, ovviamente nell’interesse reciproco, garantendo misure immediate in caso di reiterazione della violenza. Come in questo caso, visto che il 50enne – indagato per lesioni personali aggravate – su autorizzazione del pubblico ministero Andrea Girlando è stato sottoposto alla misura pre-cautelare dell’allontanamento d’urgenza dalla casa famigliare, ma anche al divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla donna.

È l’ennesimo caso di violenza femminile registrato in città nelle ultime settimane. —

 
 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi