Craup, i morti sono 30 Solesino piange Miatton

PIOVE DI SACCO

Trenta. Nel giorno in cui la residenza di via San Rocco del Craup “Umberto I” è finalmente tornata Covid-free, si allunga la triste lista dei decessi legati al focolaio di finscoppiato a fine novembre. L’ultima ad arrendersi è stata Emilia Porzionato, 85 anni, da qualche giorno ricoverata all’Immacolata Concezione. Al Craup, intanto, si sta tornando alla normalità. In via San Rocco gli ospiti si sono tutti negativizzati, lo stesso sta accadendo anche nella residenza di via Botta dove i positivi sono circoscritti a meno di una decina. Nell’ospedale cittadino, per Covid, ieri è morta un’altra paziente, una piovese di 78 anni. A Schiavonia nel weekend è mancato Longino Miatton, 81enne di Solesino che piange così la sua sesta vittima. Residente in via Ceresara, era risultato positivo dopo l’Epifania. Lascia la moglie Carla e i figli Alessandro e Daniele, l’addio oggi alle 15.30. —




Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi