Sedicesima vittima alla Rsa Don Orione Addio geometra Settimo

TREBASELEGHE

Il Covid 19 si è portato via un’altra ospite della Casa don Orione. All’ospedale di Camposampiero è morta Maria Stocco. Aveva 82 anni ed era entrata nella struttura di Trebaseleghe nel 2019. In precedenza l’anziana, nata a Loreggia il 9 ottobre 1938, aveva vissuto a Piombino Dese col marito Marcello Sacchetto. Salgono così a 16 i lutti che alla Don Orione, dove il coronavirus ha contagiato decine di ospiti e dipendenti. Intanto l’Usl 6 Euganea ha dato avvio alla fase vaccinale e l’emergenza dovrebbe aver termine. Lutto anche a Borgoricco, dove è morta a 91 anni Giovanna Artuso vedova Michelon. L’anziana era stata ricoverata all’ospedale di Camposampiero per altre cause ed è successivamente risultata positiva al Covid. Il funerale viene celebrato martedì alle 15 nella chiesa di Borgoricco. Era di Vigonza Franco Settimo, 93 anni, geometra degli anni della ricostruzione, uno dei primi professionisti del tempo in cui costruire una casa era come farsi un abito su misura. Settimo era malato da tempo ma ad aggravare il quadro sanitario è stato il contagio da Covid. Trasportato in ospedale a Padova, è spirato mercoledì. «Ha avuto una vita lunga e intensa» lo ricorda con commozione il figlio Egidio «è stata una persona molto attiva finché ha potuto nel lavoro e nel volontariato, in parrocchia e nel Coro Serenissima. Siamo contenti di averlo avuto per tanti anni pur con tantissime infermità». Il funerale viene celebrato oggi alle 10 nella chiesa di Vigonza.


Era un uomo onesto e generoso, si è spento a 76 anni ucciso dal Covid-19. La comunità di San Pietro in Gu piange la scomparsa di Giovanni Ronco: il decesso si è verificato all’ospedale di Cittadella, la positività al virus era stata scoperta poco prima di Natale, ma le cure non sono state sufficienti a salvargli la vita. «Giovanni era cardiopatico», ricordano i familiari, «aveva lavorato alla Lanerossi e poi come agricoltore, curando la terra che amava e accudendo gli animali, sua grande passione». Abitava vicino ai fratelli, era molto conosciuto in paese: «Gli piaceva trascorrere il suo tempo con gli amici, aveva la passione delle carte, delle bocce, e frequentava con piacere le sagre». Il funerale sarà celebrato lunedì alle 14. 30 nella chiesa di San Pietro in Gu. —

Giusy Andreoli

Silvia Bergamin

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi