Le avventure spaziali di Alex e del Signor Globo nel mondo della geografia

Così Giada Peterle, docente di Geografia Letteraria all'Università di Padova, spiega mappe, paralleli e meridiani ai più piccoli

PADOVA. “La Geografia spiegata ai bambini, le avventure spaziali di Alex e il Signor Globo” è il libro scritto e illustrato da Giada Peterle, giovane autrice di origini altoatesine docente di Geografia Letteraria all'Università di Padova, nonché collaboratrice del Museo di Geografia di Padova.

Alex è una ragazzina curiosa che, come molti suoi coetanei, ha bisogno di stimoli continui soprattutto a scuola, dove non sembra trovare abbastanza interessante tra le materie la geografia. Sarà l’imminente visita con la classe al Museo di Geografia di Padova, inaugurato poco più di un anno fa, a farle conoscere il Signor Globo e iniziare con lui un viaggio che le farà scoprire l’origine delle mappe nell’antica Grecia e gli studiosi che hanno dato il loro contributo per ampliare sempre di più le conoscenze della geografia.

Da Alexander Von Humboldt a Doren Massey, Alex fa un viaggio che va oltre le mappe, paralleli e meridiani, arriva a capire il filo sottile che lega l’uomo all’ambiente, all’importanza che ha la conoscenza per imparare a rispettare ogni ecosistema.

Il libro, realizzato con la collaborazione scientifica del Museo di Geografia dell'Università di Padova e il contributo della sezione veneta dell'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, fa parte della collana "Critical Kids - ripensare il futuro (fin da bambini)" che BeccoGiallo dedica da alcuni anni ai più piccoli, nel tentativo di fornire a genitori, scuole e famiglie degli strumenti utili per cominciare a parlare di argomenti importanti ai bambini e alle bambine delle scuole elementari.


 

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi