Nel murales di Made514 al Briosco Narciso si specchierà nel cellulare

Made514 al secolo Alberto Capozzi

A Padova un'iniziativa culturale per parlare di arte, musica e viaggi agli studenti. Scatta una campagna di crowdfunding per sostenerla

PADOVA. La cultura distanziata o addirittura annullata dal Covid? Assolutamente no, per Caravan SetUp e "Le mille e un'Arcella". Insieme,  le due associazioni presentano un progetto per dimostrare che anche in tempi difficili non si può non fare e proporre cultura.

Per sostenerlo lanciano una campagna di crowdfunding a sostegno dlel'iniziativa che donerà ai ragazzi  eventi culturali di livello, in epoca di mascherine, gel, abbarcci negati e confronti online.

"L’emergenza sanitaria ha gravemente colpito il mondo della scuola", osservano, "Alcuni settori - come quelli dell’arte, della musica e dello spettacolo - ne sono usciti a dir poco dilaniati. Da qui, l’idea di creare un progetto che consenta di portare agli studenti dell’Istituto A. Briosco di Padova un importante valore aggiunto, in questo anno scolastico così travagliato, in termini di nozioni e di esperienze".

 Se la chiusura delle aule e l’insegnamento a distanza rischiano di trasformare lo studio in un semplice assorbimento di nozioni, la scuola, però,  non è questo: prima di tutto è uno scambio interpersonale, forma coscienze e pensiero critico.
 Il progetto di Caravan SetUp  con "Le mille e un’Arcella" è stato concepito per "riavvicinare i ragazzi alla cultura, attraverso tre azioni che coinvolgono l’arte, la musica e il viaggio, che possano ispirarli e scatenare la loro capacità di immaginazione e riflessione".
 
Un'opera d'arte urbana

Il writer padovano Made514 realizzerà un murales  di circa 300 metri quadri sulla parete esterna dell’edificio della palestra del Briosco.

L’esperienza del graffiti-writing, nato nella New York degli anni Settanta, è perfetta per coinvolgere e destare l’interesse dei ragazzi, dal momento che ha rotto i tradizionali schemi dell’arte, uscendo dai musei e scendendo dal piedistallo, andando così a creare un dialogo diretto con l’osservatore.

L’opera di Made514 raffiugurerà  in chiave moderna del mito di Narciso, andando quindi a coniugare il passato classico con la contemporaneità.

Dalla mitologia classica con il bellissimo Narciso che riflette la sua immagine rimanendone folgorato, all’irrinunciabile e più che mai seduttivo "specchio" dei nostri tempi: lo smartphone.
Il personaggio mitologico – il Narciso dell’opera urbana della scuola di Padova - sarà così raffigurato mentre guarda lo schermo del cellulare.

L'allusione al mondo dei social media, che hanno cambiato radicalmente il modo di percepire la realtà, soprattutto da parte dei giovani, vuole suggerire ai ragazzi diversi spunti di riflessione.
 
E anche musica

Nel corso di questo - inedito per modalità - anno scolastico sono poi  previste per gli studenti tre lezioni tenute  da grandi nomi del panorama musicale italiano. Il programma definitivo degli artisti che interverranno sarà pronto a febbraio 2021.
L’iniziativa è resa possibile da una borsa di studio del valore di tremila euro.
 
La lectio magistralis dei giornalisti di viaggio

Saranno i giornalisti di viaggio, i protagonisti della terza parte del progetto rivolto agli studenti dell’Istituto A. Briosco di Padova. Il Gruppo Stampa Turistica Italiana terrà una lectio magistralis  raccontando esperienze di viaggio in chiave critica e divulgativa.  Se non ci saranno le gite scolastiche, non mancherà così l'opportunità di viaggiare nel mondo, attraverso fantasia e reportage di viaggi.  La lectio magistralis avvicinerà gli alunni al concetto di "altrove", ossia di "luoghi altri", rispetto al contesto in cui vivono,  e stimolerà la loro curiosità nei confronti dell’altro e del diverso, spingendoli in direzioni di unione, tolleranza e solidarietà.
 
Il progetto verrà finanziato attraverso una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso.
 
 
 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi