Manutenzioni al Bo in cambio di mazzette Il processo va a Vicenza

Mazzette per manutenzioni all’università, il processo trasloca a Vicenza. A deciderlo è stato ieri il tribunale collegiale presieduto dal giudice Mariella Fino che ha sentenziato l’incompetenza territoriale per quanto riguarda Padova e ha spedito tutti gli atti alla Procura di Vicenza. È qui che dovranno dunque essere giudicati l’ingegner Ettore Ravazzolo, 60 anni di Valdagno, all’epoca dei fatti dirigente dell’area Edilizia e Sicurezza dell’ateneo; gli impresari Massimiliano De Negri, di Santa Margherita d’Adige; Otello Bellon di Albignasego; Stefano Milanetto di Pernumia; Damiano Battistella di Sant’Elena; Michela Bertazzo e Federico Martini di Este; Germano Ruffato di Borgoricco. Le accuse, a vario titolo, sono di corruzione, turbativa d’asta, abuso d’ufficio e falso ideologico. L’inchiesta, coordinata dal pm Sergio Dini, ha portato a galla un sistema per pilotare gli appalti sui lavori di manutenzione degli immobili dell’Università. Sarebbero 24 gli affidamenti, per un valore di 370 mila euro, frazionati sotto la soglia che richiede la gara d’appalto e assegnati direttamente. Secondo la Procura era l’ingegner Ettore Ravazzolo a imporre gli affidamenti diretti, in cambio, da parte delle imprese “amiche”, di interventi edilizi gratuiti nelle sue proprietà. Tra gli appalti la ristrutturazione di studi medici e sale operatorie in Azienda ospedaliera, interventi nella serra della Palma di Goethe all’Orto Botanico, la manutenzione dell’androne di Palazzo Maldura, interventi al Liviano di piazza Capitaniato e alla Torre di Archimede di via Trieste.

L’ingegner Ravazzolo si sarebbe fatto ristrutturare la casa a Valdagno, il pied-à-terre padovano in centro e alcuni trulli in Puglia. A far partire l’inchiesta è stato un esposto firmato dal rettore Rosario Rizzuto. Il Bo si è costituito parte civile nel processo. Ora però con l’eccezione dell’incompetenza territoriale tutto passa nelle mani della Procura di Vicenza. Perché se è vero che le tangenti sono state accordate a Padova, è anche vero che la la ristrutturazione della casa di Valdagno, è avvenuta appunto nel Vicentino. —




Vellutata di asparagi al latte di cocco

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi