Voto, aperte le scuole primarie e secondarie a Borgo veneto: seggi in quelle d’infanzia

Il comune di Borgo Veneto è riuscito a trovare una soluzione per non fermare le lezioni dei quasi trecento alunni per le elezioni regionali

BORGO VENETO. Le scuole elementari e medie di Borgo Veneto non chiuderanno per le elezioni, i seggi sono stati spostati nelle scuole dell’infanzia. Il comune di Borgo Veneto è riuscito a trovare una soluzione per non fermare le lezioni dei quasi trecento alunni per le elezioni regionali. Il sindaco Michele Sigolotto ha tentato tutte le strade possibili, sino a trovare in accordo con il dirigente scolastico dell’istituto di Borgo Veneto, la soluzione che creerà meno disagio possibile per le famiglie.

«Abbiamo fatto tutte le valutazioni del caso con la commissione mandamentale, sino a trovare l’opzione di spostare i seggi nelle scuola dell’infanzia, dove sono iscritti 60 bambini, a fronte degli oltre 400 alunni che frequentano l’istituto di scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado» spiega il primo cittadino, consapevole che il disagio colpirà lo stesso 60 famiglie. «Sappiamo che per queste famiglie e per i bambini della scuola dell’infanzia ci saranno delle difficoltà, ma era l’unica soluzione, dato che non era possibile spostare i seggi in periferia o altrove». Secondo il sindaco, la soluzione migliore sarebbe stata posticipare l’avvio a dopo le elezioni «era questa la soluzione che i governo doveva attuare ma invece hanno preferito investire i sindaci della responsabilità. Non ci siamo persi d’animo e nonostante la commissione ci abbia modificato alcune proposte, mercoledì abbiamo ricevuto il via libera per i seggi nella scuola di via Marconi 31 e in via Roma a Saletto». ––


Giada Zandonà
 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi