Papa Francesco saluta i pellegrini di Grantorto

GRANTORTO

Un pellegrinaggio di cento chilometri e, ieri, il saluto del Papa durante l’Angelus. Un gruppo di Grantorto, guidato dal parroco don Dino Dalla Pozza, da mercoledì scorso ha percorso un centinaio di chilometri a piedi, lungo la via Francigena, l’itinerario che da secoli affrontano i pellegrini diretti alla tomba dell’apostolo Pietro. «Siamo scesi a Roma con il gruppo che ha animato i campi estivi», spiega il don, «e il prossimo anno intraprenderemo il Cammino di Santiago». Un’esperienza di formazione che ha avuto il suo culmine ieri a mezzogiorno: «È stato emozionante e commovente ricevere il saluto di papa Francesco, che si è rivolto direttamente a noi». La comunità ha quindi avuto il suo momento in mondovisione, con lo striscione “Grantorto c’è”. «Dopo l’Angelus», aggiunge il sacerdote, «siamo stati ricevuti dal cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato».


Il gruppo era composto da ventun giovani, sei bambini e undici adulti. «È lo splendido coronamento di un percorso prezioso sviluppato nel corso dell’estate, dopo la fase più drammatica dell’emergenza Covid-19», sottolinea l’assessore alla Scuola, Mauro Marcon, «i nostri ragazzi hanno trovato nel Grest l’occasione di fare attività insieme, in sicurezza, recuperando la socialità e le relazioni di cui avevano tanto bisogno». —



Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi