In 35 mila per votare i sindaci di otto Comuni padovani. Ecco tutti nomi, le liste complete e i programmi

Si va da Campodarsego senza il centrosinistra a Castelbaldo, con un unico candidato. A Casale di Scodosia si voterà nel primo anniversario della morte del sindaco in carica

PADOVA. Otto comuni al voto nella provincia di Padova, con 35 mila elettori totali alle urne, ma in nessun centro si andrà al ballottaggio, dato che ognuno di questi Comuni ha meno di 15 mila abitanti. Elezione secca, quindi,  a meno che (caso raro ma che si è già verificato) i due candidati non ottengano lo tesso identico numero di voti.
 
Il centro più importante, sia dal punto di vista dei numeri che della novità, è Campodarsego. Qui gli elettori sono infatti 12 mila ma soprattutto nelle due liste presenti ci sono assessori uscenti della stessa giunta, una situazione anomala creatasi dopo che il Partito democratico e il centrosinistra hanno rinunciato a presentarsi. Restano dunque il “continuatore” dell’attuale giunta di centrodestra Valter Gallo e lo sfidante Paolo Fasolo, alla guida di una “civica pura”.
 
Va meglio a Sant’Angelo di Piove e a Bovolenta, dove le liste sono tre. A Sant’Angelo Paolino Bedon e Guido Carlin vogliono mandare a casa il sindaco uscente Mariano Salmaso.
 
A Bovolenta la sindaca uscente Anna Pittarello se la vedrà con gli sfidanti Emiliano Baessato e Matteo Griggio.
 
 
Agli opposti Due Carrare e Castelbaldo. Nel primo centro una competizione con ben quattro liste he vedrà il sindaco uscente Davide Moro sfidato da Zeffirino Negri, Catterina Pasqualin e Romina Furlan.
 
Tre sfidanti a Pernumia, dove il futuro sindaco uscirà dalla terna formata da Angelo Varotto, Giuliano Pegoraro e Marco Montin.
 
Nettamente minori emozioni a Castelbaldo invece dove si è presentata una sola lista: quella dell’attuale sindaco Bernardinello.
 
 
Altro giro e altra corsa a Casale di Scodosia, dove il 21 settembre cadrà giusto un anno dalla morte del sindaco in carica Stefano Farinazzo, che era stato rieletto nel 2019. Dei quattro sidanti tre sono ex componenti della giunta che aveva lavorato con Farinazzo ma nessuno ha usato il simbolo della sua lista. I candidati sono quindi Marcello Marchioro, Damiano Pernechele, Laura Altobello e Benedetto Avventi.
 
Il massimo della passione politica lo dimostra Vighizzolo, paesino di appena 800 elettori dove però si presentano quattro liste. Gli aspiranti sindaco sono Claudio Paluan, Ylenia Belluco, Paolo Vigato e Carla Rossi.
 
 

Vellutata di asparagi al latte di cocco

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi