La storia a Padova: «Così ho fermato la giovane ladra dentro la mia auto»

Una ventiquattrenne tenta di rubare la New Beatle di Colella «Decisivo l’intervento dei ragazzi addetti alla sicurezza»

PADOVA. «Sembra una barzelletta. Litigo ogni giorno con nigeriani e tunisini per difendere i giardini e poi rischio di farmi rubare l’auto da una ragazzina». Antonio Colella, gestore dei Giardini dell’Arena, adesso ci scherza ma giovedì mattina si è preso un bello spavento. Stava sistemando l’area insieme ad alcuni collaboratori quando un responsabile della sicurezza si mette a gridare “al ladro”. «Mi stava rubando l’auto, la mia, la New Beatle con scritto Parco della Musica».

l’allarme


Dunque erano all’incirca le 10.30 e Antonio Colella stava facendo carico-scarico del materiale che serve per il fine settimana. A un certo punto un vigilante vede l’auto del gestore dei Giardini dell’Arena che comincia ad avanzare ma alla guida c’era una sconosciuta. «Praticamente si è messa al volante, voleva scappare ma non riusciva a trovare l’uscita» racconta sorridendo Colella. «Allora l’ho rincorsa, sono riuscito a saltare dentro l’abitacolo, ho tirato il freno a mano e ingaggiato una specie di corpo a corpo».

arriva la polizia

Gli altri, nel frattempo, hanno chiamato la polizia. «Se ripenso a tutto, ora, mi viene da ridere. La scopriamo, la fermiamo, la facciamo scendere dall’auto. E lei che fa? Ci chiede una sigaretta. Evidentemente non era molto in sé».

Gli agenti della Squadra volante hanno identificato la giovane: è una ventiquattrenne romena, con precedenti penali di vario genere. È stata denunciata a piede libero per tentato furto».

ringraziamenti

Antonio Colella ora minimizza. «Alla fine è andato tutto bene», dice. Coglie però l’occasione per ringraziare gli addetti alla sicurezza, figure indispensabili per la gestione di quello che oggi sono i Giardini dell’Arena. «Se non era per loro io non mi sarei accorto della ladra e quella sarebbe riuscita a rubarmi l’auto» ragiona. «Sono sempre presenti e, ancora una volta, hanno fatto la differenza».



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi