“Viaggia il Veneto” e incontra la bellezza per un’estate diversa, a chilometro zero

Arte, natura, storia: i luoghi più affascinanti della nostra regione selezionati e raccontati in questo nostro speciale

È un invito a godere della bellezza che ci sta più vicina, a trarre il meglio anche da una sola giornata libera, a scoprire o riscoprire luoghi meravigliosi che tutto il mondo ci invidia e che spesso noi, per un difetto di prospettiva, non riusciamo a vedere in tutto il loro splendore. È un invito al chilometro zero della vacanza e del relax, in questa estate strana arrivata dopo una primavera che nemmeno avremmo potuto immaginare.

Quale cura migliore, per lo sguardo e per l’anima, delle bellezze della nostra regione?

Questo nostro progetto si chiama “Viaggia il Veneto”, è una guida ragionata attraverso le province del Veneto e i loro angoli e tesori più affascinanti e significativi. Ci saranno i luoghi dell’arte, quelli della storia, della natura, le escursioni, le avventure. Saranno idee da condividere con tutta la famiglia, e praticabili percorrendo solo pochi chilometri d’auto da casa.

Gli amanti della natura saranno felici di ritrovarsi lungo l’anello dei Colli Euganei, il Cammino delle Dolomiti, il parco di Porto Caleri, la meraviglia del Delta del Po con tutte le sue storie legate al cinema, che ne hanno fatto un’icona.

La storia si potrà camminare dentro le 52 gallerie del Pasubio o pedalare tra le pievi e le abbazie millenarie del Padovano, raggiungere su Cima Grappa. Arte e architettura si incroceranno, con i colori di Giotto, gli affreschi di Tiepolo, le ville palladiane, la città di Tiziano. L’eleganza del Liberty veneziano, e dei giardini segreti della città faranno scoprire un volto diverso della città, ma sarà bello anche navigare in laguna, tra le isole o tra i casoni.

Ci sarà l’invito a perdersi nei labirinti più belli della regione, o nei saloni e nei parchi dei più importanti castelli, e delle ville che, se castelli non sono, non mancano comunque di fascino, di storie e di leggende. Visiteremo insieme Praglia come Sant’Augusta, Monte Berico come le Sette Chiese di Monselice.

Il grande respiro dell’estate farà godere nel modo migliore di oasi naturali, grotte, orti botanici, laghi, sentieri, colline e foreste. Alla fine di questo viaggio, si scoprirà che il Veneto è uno scrigno di tesori e di paesaggi: dalle colline di Soave alle cime delle Dolomiti, dalla laguna ai laghi, dal mare alla montagna; e ogni consiglio di visita sarà accompagnato da tutti gli elementi utili per organizzare la gita o l’escursione, con i numeri di telefono e i siti di riferimento e con uno sguardo anche ai dintorni.

Il nostro progetto avrà anche una declinazione sul web: abbiamo infatti creato uno speciale (lo trovate nel nostro sito) che contiene già molte proposte e che via via si arricchirà di contenuti multimediali.
È una strana estate: ogni meta dovrà essere affrontata con tutte le precauzioni richieste dal momento particolare che stiamo vivendo, e che sono espressamente richieste soprattutto quando si va a visitare luoghi chiusi.

Muoversi in sicurezza è comunque possibile, e se la situazione per molti e per diverse ragioni ha messo ostacoli su vacanze più classiche e su mete più lontane, tutto può essere trasformato in opportunità: arriveremo all’autunno con gli occhi pieni di bellezza e il cuore, sicuramente, di orgoglio per il meraviglioso spicchio d’Italia nel quale viviamo. —

 

Video del giorno

Strage di ragazzi a Godega: il luogo dell'incidente in cui sono morti i quattro giovani

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi