Ad Abano il primo incidente per guida in stato di ebbrezza con monopattino elettrico

L'uomo si è schiantato da solo ed è stato soccorso dal 118: è finito in ospedale. Sul posto la polizia stradale che lo ha denunciato per guida in stato di ebbrezza

MONTEGROTTO TERME. E' il mezzo del momento, osannato perché non inquina, non occupa spazio e permette di muoversi agilmente in città.
 
Il monopattino elettrico, emblema della mobilità sostenibile, è finito al centro di un caso di cronaca. Un uomo nella notte tra sabato e domenica si è schiantato a bordo del due ruote.
 
 
Peccato che fosse ubriaco. Di conseguenza gli agenti della polizia stradale gli hanno appioppato una denuncia per guida in stato di ebbrezza.
 
Ecco cosa è accaduto:
 
Alle ore 01.35 del 06 giugno a Montegrotto Terme, personale dellaPolizia Stradale di Padova, è stato chiamato per eseguiire i rilievi di un incidente stradale con danno alle persone.
 
Protagonista un uomo di 46 anni, V.F., di Abano, che era alla guida di un monopattino elettrico.
 
Secondo quanto emerso, l'uomo, alla guida del proprio monopattino elettrico, si trovava circolare lungo il corso delle Terme, in stato di alterazione psicofisica connessa con l’abuso di sostanze alcoliche.
 
Autonomamente si è schinaato a terra riportando lesioni che hanno richiesto il ricovero ospedaliero
 
Sono in corso ulteriori accertamenti a carico del citato conducente, che in passato, per fatti analoghi, si è già vista revocata la patente di guida.
 
Pur trattandosi di monopattino, i fatti accertati saranno pertanto riferiti alla competente Autorità Giudiziaria,  essendosi comunque consumato il reato di cui all’articolo 186 del Codice della Strada.
2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Vento e mareggiate, ecco cos'è successo alla spiaggia di Jesolo

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi