Mattarella a Padova: la solidarietà qui ha radici antiche e robuste

Il saluto del presidente della Repubblica alla città, attraverso il mattino di Padova, nel giorno dell'inaugurazione delle iniziative e manifestazioni che la vedono Capitale del volontariato 2020

Da oggi Padova sarà Capitale europea del Volontariato. Una nomina meritata sul campo. La solidarietà, l’impegno per gli altri, l’autentico senso di cittadinanza hanno in queste terre radici antiche e robuste. Coinvolgono persone e corpi sociali, trasmettono valori che uniscono, testimoniano una generosità divenuta cultura, modo di vivere, partecipazione consapevole al bene comune. Il volontariato è tutt’altro che un modo per impiegare il tempo libero. Al contrario, si tratta un pilastro della vita delle nostre comunità, riconosciuto e tutelato dalla nostra Costituzione. Non è – e non deve essere – una forma di supplenza a inefficienze e a ritardi delle pubbliche istituzioni, ma un motore autonomo, dotato di proprie caratteristiche e specificità, ideali e organizzative. Sono sicuro che nel 2020 Padova sarà, ancor di più, centro propulsore di solidarietà, di fronte all’Italia e all’Europa. La città assolverà certamente questo compito nel migliore dei modi, grazie ai suoi molti testimoni, alle sue esperienze concrete, alla sua creatività, alla sua antica vocazione all’apertura e al confronto.

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi