Mappatura digitale delle mura 8 secoli di storia in versione 4.0

Comune, Rotary, Iuav, Its Meccatronico veneto e Itcg Girardi coinvolti nel progetto  per creare modelli tridimensionali e ricostruzioni 3D partendo da Porta Treviso



Un mix di innovazione, pensiero, tecnologia, scuole e imprese, Istituzioni e realtà associative: è questa l’energia creativa che celebrerà gli 800 anni delle mura di Cittadella. Il progetto dell’associazione Paesaggioculturaesocietà, che vede coinvolto anche Comune e Rotary Club, nasce dal desiderio di «celebrare in modo esclusivo e significato gli 800 anni dalla costruzione di una delle cinte murarie medievali più apprezzate d’Italia e d’Europa».


Il laboratorio di fotogrammetria dell’Università Iuav di Venezia fornirà il necessario supporto tecnico e scientifico per lo studio e il rilevamento di una porzione delle mura, precisamente Porta Treviso, finalizzati alla costruzione di un modello tridimensionale destinato anche alla stampa 3D. L’impegno del laboratorio prevede anche il coinvolgimento di docenti e studenti dell’Its Girardi di Cittadella nelle fasi di progettazione del rilievo e nelle successive di acquisizione e restituzione dei dati. Verranno inoltre prodotte video animazioni per il 31 dicembre, come momento iniziale delle celebrazioni per gli 800 anni.

Il videomapping, una tecnica multimediale che permette di proiettare luce e immagini, anche animate, su superfici reali, racconta la storia di Cittadella attraverso i secoli. La superficie proiettata sarà una porzione delle mura, vicino a Porta Treviso. Il progetto prevede la realizzazione del modello fisico dell’intera città e della sua cinta muraria, in scala 1:500, per l’allestimento di spazi espositivi permanenti che, a partire dalle celebrazioni per gli 800 anni della sua fondazione, potrà fornire la reale rappresentazione fisica di Cittadella.

Un secondo modello fisico di dettaglio sarà realizzato, in scala 1:50, per fornire la rappresentazione particolareggiata di Porta Treviso e della porzione di mura sede della proiezione di video mapping per la musealizzazione e l’allestimento di spazi espositivi permanenti su cui riprodurre la proiezione di Capodanno.

Le attività di produzione del modello fisico tridimensionale della città saranno eseguite dall’Its Meccatronico Veneto di Vicenza e dalle classi del Girardi di Cittadella. I modelli realizzati per la comunicazione di contenuti storici e urbani saranno accessibili anche a non vedenti e ipovedenti, resi interattivi grazie a Tooteko, una tecnologia in grado di collegare all’esperienza tattile delle informazioni audio pertinenti. Sarà dunque possibile conoscere la conformazione architettonica delle mura ed apprezzarne i dettagli attraverso le informazioni audio che verranno attivate dal tocco della mano.

Stessa attenzione anche per le persone con ridotta capacità motoria: il camminamento di ronda verrà reso accessibile grazie a un sistema di navigazione virtuale. È prevista inoltre la realizzazione di un mosaico di immagini relative alle facciate degli edifici lungo le due vie principali del centro storico. —



Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi