Babbo Natale va da Sant'Elena fino in Svizzera per riavvicinare due innamorati

Fornaio di Sant'Elena interpreta il personaggio in versione Stranamore. Ricongiunti molti cuori in paese, si prepara per la missione all’estero  

La storia

Un Babbo Natale davvero speciale si aggira a Sant’Elena, perché non consegna solo regali e doni ai bambini, ma offre un vero e proprio servizio di consulenza in amore, recapitando fiori e tentando riavvicinamenti tra gli innamorati.


Nicola Padovan, classe ’83, originario di Sant’Elena e panettiere, appena appoggia il grembiule del forno indossa il costume e si trasforma in un simpatico Babbo Natale per recarsi nelle scuole, nelle casette e a casa dei bambini ammalati per portare gioia, sorrisi e doni.

Da oltre dieci anni è diventato il punto di riferimento per Este, Vighizzolo, Montagnana, Villa Estense, che si contendono le date per aggiudicarsi il Babbo Natale panettiere. Ma quest’anno Nicola, su richiesta di alcuni amici, veste i panni del primo Babbo Natale “stranamore” d’Italia per ricongiungere i cuori degli innamorati.

È già riuscito a far riavvicinare alcune coppie, presentandosi a casa dell’innamorata vestito da Babbo Natale con fiori, regali e parole romantiche mischiate a sorrisi e battute. Impossibile fotografare Nicola in abiti borghesi, si tratta di una persona molto riservata, che però appena indossa il costume si trasforma in un vulcano di simpatia e sensibilità, «disponibile e altruista» racconta l’amico Riccardo Ciliesa «da sempre impegnato anche nella Pro loco, con la quale porta avanti molte attività. Dopo essersi preso cura dei bambini meno fortunati e dopo aver fatto sorridere piccini ed adulti, ha deciso che era arrivato il momento di ricongiungere anche i cuori spezzati trasformandosi nel dottor Stranamore del paese.

In questi giorni sta preparando una vera e propria missione, che lo porterà sino a Zurigo, dove vive Daiana, una ragazza molto speciale per un compaesano, che ha pensato di “inviare” Nicola sino in Svizzera per tentare un riavvicinamento. Vedremo se farà breccia nel suo cuore, intanto sarà impegnato a fare una romantica sorpresa in un ristorante a due innamorati». Smesse le vesti da Babbo Natale, il 6 gennaio Nicola indosserà i panni... della Befana: si aggirerà tra le famiglie del paese, in ospedale e nelle parrocchie a portare calze.—

Giada Zandonà
 

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi