La scomparsa di Samira diventa un caso mediatico

Giallo di stanghella, le trasmissioni televisive d’inchiesta seguono la vicenda con troupe e inviati. Dalle interviste emerge una serie di interrogativi sulla versione del marito 



La sparizione di Samira El Attar è sempre più un mistero e, allo stesso tempo, sempre più un caso mediatico. Da oltre un mese e mezzo non ci sono solo forze dell’ordine sulle tracce della madre marocchina di 43 anni, ma anche schiere di giornalisti e troupe televisive che alla scomparsa di Stanghella hanno dedicato ore e ore di dirette e di servizi.


QUARTO GRADO

L’altra sera il caso della donna sparita da casa ormai dal 21 ottobre è stato al centro di un doppio servizio di “Quarto Grado”, la trasmissione di Rete 4 condotta da Gianluigi Nuzzi. Ad ogni puntata si cerca di dare un’originale lettura dei fatti e la tendenza è quella di incentrare sempre più insistentemente le accuse verso Mohamed Barbri, il marito di Samira. Venerdì sera, ad esempio, i servizi di “Quarto Grado” hanno messo in dubbio la versione secondo cui Barbri, nella giornata del 21 ottobre, fosse effettivamente al lavoro. L’uomo ha dichiarato di aver passato la mattinata a bruciare sterpaglie, senza però portare mai testimonianze a sostegno. Un cacciatore del posto, ai microfoni di “Quarto Grado”, ha dichiarato di aver visto effettivamente un uomo intento a bruciare erbacce nei campi indicati da Barbri, ma in un giorno precedente al 21 ottobre.

CHI L’HA VISTO?

“Chi l’ha visto? ”, la trasmissione condotta da Federica Sciarelli su Rai 3, ha lanciato sin dai primi giorni un appello per ritrovare Samira. Anche in questo caso i servizi si sono intensificati, fino alla mini-inchiesta di mercoledì scorso: pure Rai 3 ha avanzato forti dubbi sulle dichiarazioni e sugli alibi di Barbri. “Chi l’ha visto? ” ha messo in dubbio la deviazione di chiamata tra i cellulari di Samira e del marito e ha posto forti dubbi anche sulla veridicità di alcune conversazioni in Whatsapp tra i due coniugi, ha avanzato forti dubbi sul ritrovamento delle scarpe della 43enne da parte di Barbri e persino il racconto secondo cui la donna avrebbe annunciato al marito di dover andare a lavorare lunedì 21 ottobre, giorno della scomparsa.

STORIE ITALIANE

Per settimane “Storie Italiane” – trasmissione Rai 1 condotta da Eleonora Daniele – ha destinato a Stanghella un’inviata per le dirette. La troupe ha seguito dal vivo le ricerche sul posto dei militari e ha raccolto anche alcune testimonianze inedite: su tutte una di un’amica di Samira che segnalava i forti dissidi tra moglie e marito, il carattere possessivo se non violento di Barbri e le intenzioni della donna di abbandonare il tetto coniugale. Alla forte attenzione delle televisioni si aggiunge anche quella dei quotidiani e dei media online, che a più riprese hanno dedicato al caso di Stanghella servizi approfonditi. La sparizione di Samira, in questo senso, si conferma come uno dei casi di cronaca maggiormente seguiti dai media negli ultimi anni. E il mistero resta irrisolto: tre giorni fa, nei dintorni dell’abitazione di Samira in via Statale, è arrivato anche il georadar per ricercare in profondità il corpo della donna. —



Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi