Tunisino tenta di rubare un borsello, pestato: tre denunce a Padova

Le testimonianze raccolte dai militari hanno portato a una ricostruzione che vede il 31enne denunciato per tentato furto e gli altri, tutti operai edili residenti a Padova, per lesioni personali aggravate

PADOVA. Potrebbe esserci una sorta di giustizia 'fai da tè dietro il pestaggio subito a settembre da un 31enne tunisino residente a Reggio Emilia, finito in ospedale con una prognosi di 30 giorni per fratture e trauma cranico.

Sulla vicenda indagano i carabinieri della sezione radiomobile, che hanno sentito le versioni delle persone coinvolte.

Da una parte il 31enne, dall'altra tre romeni di 25, 30 e 38 anni, operai edili residenti a Padova, che sostengono di aver fermato l'uomo che aveva cercato di rubare un borsello da un autocarro.

Il tunisino ha invece riferito di essere picchiato gratuitamente, mentre passava nei pressi del furgone di uno dei tre aggressori.

Ma le testimonianze raccolte dai militari hanno portato a una ricostruzione che vede il 31enne denunciato per tentato furto e gli altri, tutti operai edili residenti a Padova, per lesioni personali aggravate

Video del giorno

Tamberi medagliato: "Cari padovani, cari veneti, un pezzetto è anche vostro"

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi