Altre ossa trovate in spiaggia ad Albarella, si infittisce il mistero

La mandibola trovata nei giorni scorsi ad Albarella

Un nuovo frammento di 17 centimetri rinvenuto da bagnanti a Rosolina e consegnato dai carabinieri all'Autorità giudiziaria, che sta già confrontando i precedenti reperti con il dna di Isabella Noventa

PADOVA. Nuovi frammenti di ossa trovati ad Albarella. Nella mattinata di ieri 29 agosto, sulla spiaggia libera di Rosolina, alcuni bagnanti hanno rinvenuto tra la sabbia un frammento osseo curvo di circa cm. 17 di lunghezza, in avanzato stato di decomposizione. Il reperto, che non si sa ancora definire con certezza se di origine umana o animale, è stato posto sotto sequestro dai carabinieri della Compagnia di Adria che sono intervenuti e messo il tutto a disposizione della Autorità Giudiziaria per i successivi accertamenti.

Nei giorni scorsi la Procura della Repubblica di Padova aveva disposto un confronto del dna di Isabella Noventa con gli altri reperti ossei rinvenuti in spiaggia ad Albarella. Un femore e una mandibola portati a riva dalle onde del mare che a detta degli inquirenti potrebbero mettere fine al mistero che circonda la sparizione della segretaria di Albignasego uccisa, secondo l'accusa, dal ballerino Freddy Sorgato e dalla sorella Debora, con la complicità di Manuela Cacco. 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi