Sabato i funerali di Cillo morto durante il lavoro

POZZONOVO. Sarà celebrato con molte probabilità nella mattinata di sabato il funerale di Ferruccio Cillo, il sessantaseienne di Stroppare colpito da un improvviso collasso mentre era al lavoro.

Dipendente di una cooperativa sociale di servizi appaltatrici dal Comune, a fine anno sarebbe andato in pensione. L’altro ieri, intorno alle 11, si era recato in zona artigianale per raccogliere dei cartelli stradali. Il tempo di scendere dal furgoncino ed è stramazzato a terra. Un malore fatale in una giornata particolarmente calda e afosa. La salma è già stata messa a disposizione della sorella Grazia che nel frattempo è arrivata dalla Lombardia. Il triste episodio di Cillo è stata motivo di riflessioni più ampie da parte del mondo politico sulla piaga delle morti bianche. «In un Paese in cui, tenendo conto di tutto, in media muoiono 3 lavoratori al giorno e in una Regione che è in testa alle classifiche degli infortuni sul lavoro» ha detto Paolo Benvegnù, segretario regionale di Rifondazione «le persone cadute in questo modo non fanno più notizia. Piangiamo questo e tutti i lavoratori caduti». ––


Alessandro Cesarato

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi