Padova Pride, il coro gay: "Salvini, i tuoi sono gli unici baci che non vogliamo"

In settemila hanno sfilato nel centro città con musiche, canti e slogan. In corteo anche il sindaco Giordani

PADOVA. L'Onda Pride è arrivata a Padova. Già alle 16 in centro città erano più di settemila a sfilare per i diritti omosessuali.

Onda Pride a Padova, il passaggio del corteo in piazza Garibaldi

Il corteo, colorato e accompagnato sempre da musica e tamburi, si è confermato come sempre molto vivace. A sfilare c'erano anche il sindaco Sergio Giordani e il vicesindaco Arturo Lorenzoni, oltre ad alcuni assessori.

Molti gli slogan urlati dai manifestanti: "Siamo tutti liberi" oppure "Salvini, i tuoi sono gli unici baci che non vogliamo".

I settemila sono partiti da piazza Garibaldi e si sono diretti verso il parco della Mura. A guidare la manifestazione anche il deputato Pd Alessandro Zan, volto noto dei diritti civili.

Contemporaneamente, in via Cesarotti (zona Santo) si sono radunati una cinquantina di militanti di Forza Nuova per un comizio.

 

 

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi