Il Corecom bacchetta le “locandine” di parte