In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Droga venduta a domicilio Arrestato spacciatore

Nicola Cesaro
1 minuto di lettura

POZZONOVO. In tre anni ha ceduto droga per almeno 50 mila euro. Un bel gruzzoletto, tale da far pensare che il 34enne non fosse un semplice spacciatore di strada. Per avere marijuana, hashish e cocaina bastava prendere appuntamento e recarsi a casa sua, a Pozzonovo, o concordare una consegna in bar, parchi, aree verdi, vicino a chiese ed edifici pubblici.

A porre fine al commercio illecito di droga ci hanno pensato i carabinieri di Battaglia Terme che hanno messo le manette a Fausto Sandano, 34 anni, originario di Monselice ma residente a Pozzonovo: i militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei giorni scorsi dal gip del Tribunale di Padova. L’accusa è quella di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sandano era un nome di rilievo nello spaccio di droga della Bassa padovana. Le indagini intorno al suo nome era partite nel maggio 2017, quando in casa sua i carabinieri avevano rinvenuto il classico “kit” dello spacciatore: bilancino di precisione, sostanza da taglio, denaro contante e materiale per il confezionamento dello stupefacente, oltre a un quaderno che fungeva da “libro mastro”, con nomi, pseudonimi e cifre appuntate. I carabinieri hanno rintracciato ciascuno di quei nomi e non senza difficoltà – la reticenza degli acquirenti è stata notevole – hanno ricostruito la rete di vendita di Sandano. Smerciava ogni tipo di droga, soprattutto la cocaina, in casa a Pozzonovo, e poteva raggiungere il cliente con un appuntamento telefonico. Bar, parchi, chiese o edifici pubblici: il 34enne non si faceva problemi a ultimare le consegne in questi luoghi. Tra i clienti fedeli i giovani della zona, da Pozzonovo, Monselice, Tribano, Solesino, Pernumia e S.Pietro Viminario. Il listino prezzi prevedeva 80-100 euro al grammo di cocaina, quanto basta per fruttare allo spacciatore un notevole guadagno: è stato accertato come dal giugno 2015 fino al marzo 2018 Sandano abbia ceduto circa mezzo chilo di cocaina, ottenendo un profitto (per difetto) di 50mila euro. ––

Nicola Cesaro

I commenti dei lettori