Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Incrocio fra provinciali si farà la rotatoria

MASIDovrebbero partire entro l’anno i lavori per la nuova rotatoria che sorgerà all’incrocio tra la provinciale 91 “Moceniga” e provinciale 19 “Stradona”. Il protocollo d’intesa è stato firmato dal...

MASI

Dovrebbero partire entro l’anno i lavori per la nuova rotatoria che sorgerà all’incrocio tra la provinciale 91 “Moceniga” e provinciale 19 “Stradona”. Il protocollo d’intesa è stato firmato dal presidente della Provincia di Padova Enoch Soranzo, dal vicepresidente Fabio Bui e dal sindaco di Masi Cosimo Galassini.

«L’opera metterà in sicurezza un incrocio nevralgico. La Provincia finanzierà l’intervento per l’intero importo stimato in 380 mila euro, predisporrà la progettazione completa e ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MASI

Dovrebbero partire entro l’anno i lavori per la nuova rotatoria che sorgerà all’incrocio tra la provinciale 91 “Moceniga” e provinciale 19 “Stradona”. Il protocollo d’intesa è stato firmato dal presidente della Provincia di Padova Enoch Soranzo, dal vicepresidente Fabio Bui e dal sindaco di Masi Cosimo Galassini.

«L’opera metterà in sicurezza un incrocio nevralgico. La Provincia finanzierà l’intervento per l’intero importo stimato in 380 mila euro, predisporrà la progettazione completa e aggiornata, provvederà all’appalto e alla direzione dei lavori. Miglioreremo la circolazione su entrambe le strade provinciali, che rappresentano degli assi preferenziali di attraversamento del territorio in direzione del nuovo casello della A31 di Piacenza d’Adige, oltre a consentire un miglior collegamento tra Merlara, Piacenza d’Adige e Badia Polesine» spiega Soranzo.

Il Comune di Masi provvederà all’adeguamento degli strumenti urbanistici, fornirà le aree necessarie alla realizzazione dell’opera e provvederà a tutti gli adempimenti per gli espropri.

«Grazie alla Provincia, perché ha colto la necessità di procedere all’intervento in questo incrocio pericoloso, dove ci sono stati parecchi incidenti» dice il sindaco Cosimo Galassini, «Sarà un bel biglietto da visita all’ingresso del nostro Comune. Con la nuova rotatoria metteremo in sicurezza gli utenti più deboli, soprattutto pedoni e ciclisti».

D. P.