Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

È la Torre a vincere la Regata delle contrade al laghetto delle Rose

MONSELICERegata delle contrade, la spunta Torre. Si è svolto ieri mattina - al Lago delle Rose di Arquà Petrarca - l’evento organizzato dall’associazione Marinai di Monselice e Battaglia e dalla...

MONSELICE

Regata delle contrade, la spunta Torre. Si è svolto ieri mattina - al Lago delle Rose di Arquà Petrarca - l’evento organizzato dall’associazione Marinai di Monselice e Battaglia e dalla sezione padovana della Lega navale italiana.

Durante la gara, giunta alla seconda edizione, non sono mancate le emozioni: tra sorpassi e controsorpassi, i velisti si sono dati battaglia fino alla fine. Al termine di un confronto serrato e avvincente, Torre è riuscita a precedere Monticelli al traguar ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MONSELICE

Regata delle contrade, la spunta Torre. Si è svolto ieri mattina - al Lago delle Rose di Arquà Petrarca - l’evento organizzato dall’associazione Marinai di Monselice e Battaglia e dalla sezione padovana della Lega navale italiana.

Durante la gara, giunta alla seconda edizione, non sono mancate le emozioni: tra sorpassi e controsorpassi, i velisti si sono dati battaglia fino alla fine. Al termine di un confronto serrato e avvincente, Torre è riuscita a precedere Monticelli al traguardo, mentre Ca’ Oddo ha conquistato l’ultimo gradino del podio. La classifica completa vede poi San Bortolo al quarto posto, seguita da San Martino, San Cosma, San Giacomo, Carmine e Marendole.

Protagonisti della sfida nove ragazzini di età compresa tra i sette e gli undici anni, che hanno partecipato ai corsi di vela organizzati quest’estate al lago delle Rose. I piccoli atleti sono stati assegnati alle varie borgate per sorteggio: hanno condotto imbarcazioni previste per la loro fascia d’età, le “Optimist”, percorrendo due volte il tragitto previsto, delimitato da apposite boe.

Presenti alla cerimonia di premiazione anche i familiari di Luigi Fongaro, uno dei padri fondatori della Giostra della Rocca, a cui la regata è intitolata.

Oggi spazio invece a uno degli appuntamenti più tradizionali della manifestazione: il mercatino medievale in piazza Mazzini, in via Del Santuario e al Castello. A partire dalle 10 le contrade metteranno in scena nove diverse botteghe, rievocando i mestieri antichi. Nel pomeriggio al campo di gara di via Piave spazio alle prove degli arcieri (ore 15), della staffetta (ore 16) e della macina (ore 17): l’ingresso è gratuito. La novità di quest’anno è il gemellaggio con Pisa: prevista la partecipazione degli atleti della città toscana che si cimentano abitualmente nel Gioco del Ponte. Intanto una delegazione dei tamburini di Monselice in questi giorni è ospite d’onore alla Giostra di Parenzo, in Croazia.

D.P.