Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Da due anni parliamo al vento Siamo gli unici a pagare le pulizie»

L’intervistaSindaco Momolo, l’episodio dell’imbarcazione rimasta incagliata in un vero e proprio immondezzaio galleggiante all’Arco di Mezzo di Battaglia Terme ha destato molto scalpore. E non è...

L’intervista

Sindaco Momolo, l’episodio dell’imbarcazione rimasta incagliata in un vero e proprio immondezzaio galleggiante all’Arco di Mezzo di Battaglia Terme ha destato molto scalpore. E non è esattamente la miglior cartolina per la promozione del territorio…

«Cosa vuole che dica, sono due anni che parliamo al vento. Ho segnalato ripetutamente il problema alla Regione, al Prefetto, ovunque, e non è cambiato nulla».

Chi si occupa della pulizia di quel tratto di canale?

«In passato la pulizi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

L’intervista

Sindaco Momolo, l’episodio dell’imbarcazione rimasta incagliata in un vero e proprio immondezzaio galleggiante all’Arco di Mezzo di Battaglia Terme ha destato molto scalpore. E non è esattamente la miglior cartolina per la promozione del territorio…

«Cosa vuole che dica, sono due anni che parliamo al vento. Ho segnalato ripetutamente il problema alla Regione, al Prefetto, ovunque, e non è cambiato nulla».

Chi si occupa della pulizia di quel tratto di canale?

«In passato la pulizia veniva eseguita da Padova Tre Srl due volte a settimana, ora invece il compito grava sulle spalle del Comune di Battaglia, che lo svolge una volta a settimana. Il costo è dunque sostenuto solo dai nostri cittadini e questo non è giusto, perché qui all’Arco di Mezzo si raccoglie la sporcizia proveniente da nord e da sud. La spesa dovrebbe essere condivisa fra tutti i Comuni interessati, da Padova a Este».

L’ultima pulizia a quando risale?

«A venerdì: l’intervento è iniziato la mattina presto e si è protratto fino al tardo pomeriggio. Le lascio immaginare la quantità di immondizia presente e gli odori nauseabondi che si sentivano. Tra i rifiuti c’erano tronchi lunghi quattro metri, che sicuramente arrivavano da Padova, e anche un siluro di un metro e mezzo in stato di decomposizione».

Come si può risolvere il problema?

«Sento tanti bei discorsi, ma paghiamo solo noi. Di certo se si va avanti così è inutile fare proclami sul turismo fluviale».

Davide Permunian