Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Concorrenza fra le feste Comitato sagra in rivolta

VIGONZAComitato Sagra di Pionca irritato con le associazioni che hanno organizzato la Festa di fine estate da affiancare alla Festa dea Panocia, “creatura” dell’ex sindaco Nunzio Tacchetto. I due...

VIGONZA

Comitato Sagra di Pionca irritato con le associazioni che hanno organizzato la Festa di fine estate da affiancare alla Festa dea Panocia, “creatura” dell’ex sindaco Nunzio Tacchetto. I due eventi si svolgono entrambi questo fine settimana. A protestare è Eros Lelio del Comitato di Pionca: «A cosa serve l’accordo di non sovrapporsi se poi viene disatteso?» Lelio punta il dito anche sulla sede della manifestazione “filo-amministrativa”: l’area pubblica di via Luganega “La città dei raga ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VIGONZA

Comitato Sagra di Pionca irritato con le associazioni che hanno organizzato la Festa di fine estate da affiancare alla Festa dea Panocia, “creatura” dell’ex sindaco Nunzio Tacchetto. I due eventi si svolgono entrambi questo fine settimana. A protestare è Eros Lelio del Comitato di Pionca: «A cosa serve l’accordo di non sovrapporsi se poi viene disatteso?» Lelio punta il dito anche sulla sede della manifestazione “filo-amministrativa”: l’area pubblica di via Luganega “La città dei ragazzi”, in gestione alle associazioni Alba e Motoland notoriamente vicine a Vigonza Viva. Pungente Tacchetto: «Se a Pionca hanno paura di venire defraudati della loro sagra stiano tranquilli, non c’è niente che vada in conflitto. Non ci sono baracconi né giostre, ognuno fa la propria strada. Penso che le associazioni abbiano diritto di fare il loro programma. Non dovrei essere io a rispondere, ma ho un po’ le mani in pasta e conosco la situazione». —

Giusy Andeoli