Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Un blitz all’ora di cena, sradicata e rubata la cassaforte con 7 fucili

La palazzina visitata dai ladri

Banditi in azione nel quartiere Forcellini alle 20.40 sotto gli occhi increduli dei vicini

PADOVA. Entrano nella casa di un cacciatore durante le vacanze e rubano 7 fucili e la cassaforte che li contiene. Sradicata e caricata in auto alle 20.40 sotto gli occhi increduli dei vicini. Quello che ha tutta l’aria di un furto mirato accade giovedì in via Vincenzo De Castro, quartiere Forcellini. Una via senza uscita, larga quanto basta per il passaggio di un’auto che per raggiungere il civico 21 deve sfilare davanti a tante abitazioni e ai loro residenti, che nelle sere di inizio settem ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. Entrano nella casa di un cacciatore durante le vacanze e rubano 7 fucili e la cassaforte che li contiene. Sradicata e caricata in auto alle 20.40 sotto gli occhi increduli dei vicini. Quello che ha tutta l’aria di un furto mirato accade giovedì in via Vincenzo De Castro, quartiere Forcellini. Una via senza uscita, larga quanto basta per il passaggio di un’auto che per raggiungere il civico 21 deve sfilare davanti a tante abitazioni e ai loro residenti, che nelle sere di inizio settembre spesso si trovano all’esterno. Così ha fatto la Mercedes Classe A nera che ha parcheggiato davanti al cancello. «Erano in due, uno con la torcia», racconta una vicina che ha assistito alla scena da pochi metri. «È durato meno di 10 minuti».

Sono entrati nell’appartamento al piano terra dei coniugi Petracin da una finestra sul retro. La coppia di pensionati è in ferie, in casa c’erano solo i due gatti. Hanno rovistato ovunque e sono usciti dalla porta trascinando una cassaforte dove il padrone di casa custodisce i fucili regolarmente detenuti. «Tutti abbiamo sentito i rumori», commentano i vicini, «ma mai avremmo pensato a un furto a quell’ora».

«La cassaforte era nel seminterrato», racconta la testimone. «L’hanno portata di sopra e trascinata fuori. Uno ha aperto il bagagliaio e abbassato i sedili posteriori, l’hanno caricata e sono scappati. Tutto davanti ai miei occhi».

I vicini hanno chiamato i carabinieri e i proprietari, che hanno mandato sul posto il figlio. Solo loro potranno chiarire che cosa sia stato portato via oltre alle armi. Restano i dubbi sul movente di un gesto tanto spregiudicato che ha causato una grande paura. La vicina lo racconta in lacrime: «Sono anziana, non posso pensare che succeda una cosa del genere qui, all’ora di cena».

Nessuno è riuscito a segnare la targa della Mercedes, le speranze di rintracciare i ladri sono legate alle telecamere che potrebbero avere ripreso l’auto in fuga. —