Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Raccolti 25 mila euro per il team paralimpico verso Tokyo 2020

VILLAFRANCA PADOVANA Al Giro del Veneto di handbike, che si è svolto domenica lungo un percorso cittadino per le vie del centro di Villafranca Padovana, hanno partecipato 84 atleti. Dopo una gara...

VILLAFRANCA PADOVANA

Al Giro del Veneto di handbike, che si è svolto domenica lungo un percorso cittadino per le vie del centro di Villafranca Padovana, hanno partecipato 84 atleti. Dopo una gara durata un’ora più un giro, è stata stilata la classifica dei vincitori. Tra gli uomini si sono classificati primi (nelle diverse categorie) Dino Pantano, Omar Rizzato, Andrea Meschiari, Pier Alberto Buccoliero e Simone Farinati. Tra le donne ha svettato la pluripremiata campionessa paralimpica Franc ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VILLAFRANCA PADOVANA

Al Giro del Veneto di handbike, che si è svolto domenica lungo un percorso cittadino per le vie del centro di Villafranca Padovana, hanno partecipato 84 atleti. Dopo una gara durata un’ora più un giro, è stata stilata la classifica dei vincitori. Tra gli uomini si sono classificati primi (nelle diverse categorie) Dino Pantano, Omar Rizzato, Andrea Meschiari, Pier Alberto Buccoliero e Simone Farinati. Tra le donne ha svettato la pluripremiata campionessa paralimpica Francesca Porcellato: prime anche, nelle rispettive categorie, Giulia Ruffato e Katia Aere. La sera precedente un migliaio di ospiti ha partecipato alla cena di beneficenza, alla quale aveva presenziato anche il campione Alex Zanardi, che ha illustrato agli ospiti il suo progetto Obiettivo 3, attraverso il quale sta reclutando giovani atleti per le paralimpiadi che si disputeranno a Tokyo nel 2020, cui fornirà supporto sia tecnico che economico. Al suo fianco c’era anche Claudio Costa, il fondatore della clinica mobile del motomondiale e collaboratore sanitario di Obiettivo 3. La cena, organizzata dall’associazione Asso 500 Campodoro, ha permesso di raccogliere 25 mila euro.

Con i proventi raccolti nel corso dello scorso anno è stato possibile acquistare una handbike da destinare a una delle atlete che ha partecipato al Giro del Veneto. «Risorse importanti» sottolinea il sindaco Luciano Salvò, «che saranno destinate dall’associazione Anmil sport Italia a sostegno delle iniziative volte ad avvicinare allo sport persone colpite da una qualche forma di disabilità. La presenza e la condivisione dell’iniziativa da parte del campione Alex Zanardi è stata uno degli elementi del successo della manifestazione. Una due giorni particolarmente intensa, che ha contribuito indubbiamente a scuotere le coscienze richiamando l’attenzione di tanti sui temi dello sport, delle disabilità e della solidarietà». —

CRI.S.