Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il M5S: «Fototrappole contro chi butta i rifiuti»

CONSELVEFototrappole per beccare chi abbandona rifiuti di ogni genere. A chiederle, come già si fa in altri comuni a partire dalla vicina Agna, è il M5S attraverso una mozione agli uffici comunali....

CONSELVE

Fototrappole per beccare chi abbandona rifiuti di ogni genere. A chiederle, come già si fa in altri comuni a partire dalla vicina Agna, è il M5S attraverso una mozione agli uffici comunali. Le fototrappole sono videocamere mobili che si attivano con il movimento e riprendono anche con il buio. Possono essere spostate con facilità nei punti in cui di solito vengono abbandonati i rifiuti.

«Questo sistema», spiegano i consiglieri Federico Visentin e Tamara Lazzarin, «permetterebbe di mon ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CONSELVE

Fototrappole per beccare chi abbandona rifiuti di ogni genere. A chiederle, come già si fa in altri comuni a partire dalla vicina Agna, è il M5S attraverso una mozione agli uffici comunali. Le fototrappole sono videocamere mobili che si attivano con il movimento e riprendono anche con il buio. Possono essere spostate con facilità nei punti in cui di solito vengono abbandonati i rifiuti.

«Questo sistema», spiegano i consiglieri Federico Visentin e Tamara Lazzarin, «permetterebbe di monitorare le zone cittadine. Si possono facilmente controllare i diversi siti critici perché la fototrappola può essere spostata in continuazione in base all’esigenza, senza dover fare alcun allacciamento a reti telematiche e elettriche. L’abbandono dei rifiuti di vario genere da parte di alcuni cittadini è un malcostume difficile da sradicare. Anche a seguito del malaffare nella gestione dei rifiuti e i costi sempre più elevati che ne sono conseguiti per i cittadini, è venuto meno il senso di responsabilità di troppe persone. È perciò urgente un intervento da parte dell’amministrazione». —

N.S.