Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Vandura, ponte a rischio Sos di Gallo al Consorzio

SANTA GIUSTINA IN COLLEIl sindaco Paolo Gallo lancia un Sos al Consorzio di bonifica per le condizioni in cui versa il ponte sul Vandura in centro a Fratte, di proprietà del Comune. «Abbisogna di una...

SANTA GIUSTINA IN COLLE

Il sindaco Paolo Gallo lancia un Sos al Consorzio di bonifica per le condizioni in cui versa il ponte sul Vandura in centro a Fratte, di proprietà del Comune. «Abbisogna di una verifica e relativa urgente soluzione da prendere in seria considerazione» dice Gallo, «in quanto il ponte è stato costruito negli anni Sessanta con una struttura che di fatto impedisce il normale flusso delle acque in caso di piena perché erbe ed altro bloccano metà capacità di scorrimento dell ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SANTA GIUSTINA IN COLLE

Il sindaco Paolo Gallo lancia un Sos al Consorzio di bonifica per le condizioni in cui versa il ponte sul Vandura in centro a Fratte, di proprietà del Comune. «Abbisogna di una verifica e relativa urgente soluzione da prendere in seria considerazione» dice Gallo, «in quanto il ponte è stato costruito negli anni Sessanta con una struttura che di fatto impedisce il normale flusso delle acque in caso di piena perché erbe ed altro bloccano metà capacità di scorrimento delle stesse». Motivo? La struttura alveolare in cemento di circa un metro di altezza è di fatto un ostacolo al deflusso nelle piene. I tralicci in cemento che reggono il piano stradale sono un metro sotto la piastra e quando il Vandura è in piena alghe, detriti e ogni genere di materiale solido si incastra nella volta sottostante formando una barriera. Successe così nel 2013 e il centro di Fratte si allagò.

«Chiederemo al Consorzio un incontro e una verifica sul posto per coordinare e trovare le soluzioni più idonee» è l'intervento del sindaco. —

G.A.