Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rifiuti abbandonati Al cimitero di Tremignon trovato anche un frigo

PIAZZOLA SUL BRENTAE’ emergenza rifiuti abbandonati in giro per il territorio. Ripetutamente nei parchi e negli spazi pubblici i cestini traboccano non solo di cartacce, ma anche di sacchi con le...

PIAZZOLA SUL BRENTA

E’ emergenza rifiuti abbandonati in giro per il territorio. Ripetutamente nei parchi e negli spazi pubblici i cestini traboccano non solo di cartacce, ma anche di sacchi con le immondizie domestiche.

E dire che il porta a porta funziona da anni oramai. Nei cassonetti dei cimiteri, ad esempio, dove si dovrebbero trovare fiori secchi, carte o lumini, c’è un po’ di tutto, comprese borsette con i rifiuti di casa. La settimana scorsa, al cimitero di Tremignon è spuntato anche u ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PIAZZOLA SUL BRENTA

E’ emergenza rifiuti abbandonati in giro per il territorio. Ripetutamente nei parchi e negli spazi pubblici i cestini traboccano non solo di cartacce, ma anche di sacchi con le immondizie domestiche.

E dire che il porta a porta funziona da anni oramai. Nei cassonetti dei cimiteri, ad esempio, dove si dovrebbero trovare fiori secchi, carte o lumini, c’è un po’ di tutto, comprese borsette con i rifiuti di casa. La settimana scorsa, al cimitero di Tremignon è spuntato anche un frigorifero, che il Comune ha dovuto far smaltire a spese della collettività. «Ci sono oltre 50 cestini da svuotare nelle varie aree pubbliche» spiega l’assessore all’ambiente Fabio Malaman «Non è un impegno da poco, visto che il personale è sempre poco. Ma se agli svuotamenti ordinari, si devono aggiungere continuamente quelli straordinari per l’inciviltà di alcune persone, si rischia, come è successo più di qualche volta, di lasciare indietro qualcosa. Abbiamo anche il problema delle piste ciclabili, l’Ostiglia in particolare, dove ripetutamente c’è gente che scarica immondizie».

Al degrado dei rifiuti abbandonati si è aggiunto anche quello delle erbacce alte nel cimitero del capoluogo. Lungo il corridoio centrale e nei vialetti, nei giorni scorsi la situazione era molto poco decorosa. Inevitabili le polemiche.

«Ci scusiamo con la cittadinanza per l’increscioso disagio» ammette Malaman «Non era mai successo e ci rincresce. Purtroppo, come ogni anno, a inizio estate la ditta incaricata esegue gli interventi di essicazione all’erba, che in autunno viene poi estirpata. Stavolta però è piovuto proprio il giorno dopo dell’intervento al cimitero del capoluogo, e il prodotto usato è stato lavato via. Tant’è che gli altri cimiteri sono tutti in ordine. Quando abbiamo visto che non aveva funzionato, abbiamo programmato un secondo intervento, che è stato eseguito lunedì. —

Paola Pilotto