Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Montegrotto, ritrovato in una "bocca di lupo" l'anziano scomparso

Ha auvuto esito positivo l'imponente dispositivo di ricerca messo in moto dopo la scomparsa di Giuseppe Fasanaro, 76enne di Montegrotto 

MONTEGROTTO TERME. E' stato ritrovato vivo e in buone condizioni Giuseppe Fasanaro, il 76enne di Montegrotto che mancava da casa dalle 14 di mercoledì scorso quando, stando al racconto delle figlie Perla e Cecilia, si era allontanato dall’alloggio di Viale delle Terme, dove da circa un anno vive da solo, a piedi.

L'anziano è stato ritrovato in una "bocca di lupo" grazie all'imponente organizzazione di ricerca messa in piedi in tutta l’area termale e i Colli con tre squadre dei vigili del fuoc ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MONTEGROTTO TERME. E' stato ritrovato vivo e in buone condizioni Giuseppe Fasanaro, il 76enne di Montegrotto che mancava da casa dalle 14 di mercoledì scorso quando, stando al racconto delle figlie Perla e Cecilia, si era allontanato dall’alloggio di Viale delle Terme, dove da circa un anno vive da solo, a piedi.

L'anziano è stato ritrovato in una "bocca di lupo" grazie all'imponente organizzazione di ricerca messa in piedi in tutta l’area termale e i Colli con tre squadre dei vigili del fuoco, altrettante della Protezione civile, alcune pattuglie dei carabinieri della Compagnia di Abano compresa un’unità cinofila e i tecnici del Soccorso alpino e speleologico. I controlli, prima di allargarsi sull’intera zona a sud-ovest di Montegrotto, si sono concentrati negli alberghi dismessi del centro sampietrino dove Fasanaro prima di andare in pensione aveva lavorato per alcuni anni come bagnino, e nelle cave dismesse intorno a Turri.