Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rifare l’ex Coni costerà al Comune quasi 3 milioni

Ieri il via libera della giunta alla partecipazione all’asta del 20 settembre per acquisire la palazzina futura sede del quartiere 

Serviranno 2 milioni e 815 mila euro per rimettere a posto la palazzina ex Coni di piazzale Azzurri d’Italia e realizzare così il nuovo “municipio dell’Arcella”. Ieri l’amministrazione ha deliberato il progetto di fattibilità tecnica ed economica di recupero dell’edificio che consente al Comune di partecipare all’asta fallimentare per l’acquisizione in programma il 20 settembre.

Nel dettaglio del progetto di ristrutturazione ci sono 2.250.000 euro per i lavori veri e propri e i restanti 562. ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Serviranno 2 milioni e 815 mila euro per rimettere a posto la palazzina ex Coni di piazzale Azzurri d’Italia e realizzare così il nuovo “municipio dell’Arcella”. Ieri l’amministrazione ha deliberato il progetto di fattibilità tecnica ed economica di recupero dell’edificio che consente al Comune di partecipare all’asta fallimentare per l’acquisizione in programma il 20 settembre.

Nel dettaglio del progetto di ristrutturazione ci sono 2.250.000 euro per i lavori veri e propri e i restanti 562.500 euro serviranno per Iva, spese tecniche, imprevisti e altro.

Per invece la parte amministrativa dell’asta sono previsti i seguenti passaggi: dichiarazione della necessità e indilazionabilità dell’acquisto, ottenimento del parere preventivo di congruità da parte dell’Agenzia del Demanio sul prezzo massimo di acquisto, passaggio in consiglio comunale della proposta di acquisizione e deposito dell’offerta presso lo studio del curatore fallimentare. Con la sperenza, naturalmente, che nessun altro partecipi alla gara.

« L’acquisizione della palazzina ex Coni si inserisce perfettamente negli obiettivi dell’amministrazione che si focalizzano su interventi recupero, riqualificazione e rigenerazione urbana nei quartieri, anche alla luce della legge regionale sullo stop al consumo di suolo – spiega l’assessore Diego Bonavina, che ha seguito l’iter della vicenda con l’avvocatura civica – Inoltre all’ Arcella, un quartiere con oltre 45 mila abitanti, il Comune non possiede immobili ed è costretto a pagare affitti per circa 100 mila euro l’anno per sedi del quartiere e della polizia municipale».

«Infine l’acquisizione e il recupero dell’edificio ex Coni, completerebbe la riqualificazione dell’area intorno a piazzale Azzurri d’Italia dove sono stati recentemente sistemati i giardini pubblici e totalmente recuperato lo stadio per l’atletica Colbachini, che sarà inaugurato proprio domenica prossima in occasione del Meeting di Atletica», conclude Bonavina che gestisce anche la delaga allo sport. —

Claudio Malfitano

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI