Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Attaccato dei calabroni sessantenne in ospedale

SAN GIORGIO IN BOSCOPunto dai calabroni, finisce in ospedale, fortunatamente le sue condizioni non sono gravi. Hanno vissuto attimi di paura i residenti di via Pozzo, che alle 18 di ieri hanno visto...

SAN GIORGIO IN BOSCO

Punto dai calabroni, finisce in ospedale, fortunatamente le sue condizioni non sono gravi. Hanno vissuto attimi di paura i residenti di via Pozzo, che alle 18 di ieri hanno visto atterrare lungo la strada che collega il centro della frazione di Lobia alla Valsugana l’elisoccorso del Suem di Padova e arrivare a sirene spiegate l’ambulanza. A necessitare dell’intervento dei medici è stato il sessantenne G. S. che ieri pomeriggio con la moglie stava svolgendo dei lavori nel ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SAN GIORGIO IN BOSCO

Punto dai calabroni, finisce in ospedale, fortunatamente le sue condizioni non sono gravi. Hanno vissuto attimi di paura i residenti di via Pozzo, che alle 18 di ieri hanno visto atterrare lungo la strada che collega il centro della frazione di Lobia alla Valsugana l’elisoccorso del Suem di Padova e arrivare a sirene spiegate l’ambulanza. A necessitare dell’intervento dei medici è stato il sessantenne G. S. che ieri pomeriggio con la moglie stava svolgendo dei lavori nel giardino di casa.

A raccontare l’accaduto è l’ex consigliere comunale Romeo Campagnaro, che si è precipitato dal vicino per sincerarsi delle sue condizioni di salute: «I soccorritori l’avevano fatto stendere sotto il portico, è stata la moglie a lanciare l’allarme. Era con lui quando dei calabroni lo hanno punto ad entrambe le orecchie». Le punture, ovviamente, hanno determinato dei visibili gonfiori, che sono stati curati dai sanitari con le flebo necessarie. —

S.B.