Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Addio a “zio”Nicolae Toiu prima del rientro in patria

LEGNAROUna breve cerimonia oggi alle 9 nella chiesa dell’obitorio di via Cornaro a Padova prima del rientro in patria. È quella organizzata dagli amici e dai parenti di Nicolae Toiu, 49 anni rumeno,...

LEGNARO

Una breve cerimonia oggi alle 9 nella chiesa dell’obitorio di via Cornaro a Padova prima del rientro in patria. È quella organizzata dagli amici e dai parenti di Nicolae Toiu, 49 anni rumeno, morto il 7 agosto in sella al suo scooter in un incidente stradale sulla Romea a Legnaro.

L’improvvisa scomparsa dello “zio”, così lo chiamavano tutti, ha gettato nello sconforto la compagna con cui viveva alla Stanga, gli amici e i colleghi. Lavorava da 14 anni come tecnico alla Mazzuccato Group ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

LEGNARO

Una breve cerimonia oggi alle 9 nella chiesa dell’obitorio di via Cornaro a Padova prima del rientro in patria. È quella organizzata dagli amici e dai parenti di Nicolae Toiu, 49 anni rumeno, morto il 7 agosto in sella al suo scooter in un incidente stradale sulla Romea a Legnaro.

L’improvvisa scomparsa dello “zio”, così lo chiamavano tutti, ha gettato nello sconforto la compagna con cui viveva alla Stanga, gli amici e i colleghi. Lavorava da 14 anni come tecnico alla Mazzuccato Group di Legnaro, azienda impegnata nella settore della ristorazione.

Sono proprio i titolari a ricordarlo: «Era una persona riservata e un gran lavoratore, un pilastro per la nostra azienda. Faceva parte della famiglia e continuerà a restare nel cuore di tutti». Gli stessi titolari lanciano un appello perché chi ha visto qualcosa si faccia avanti. Secondo i rilievi lo “zio” che stava rincasando a Padova e avrebbe invaso la corsia opposta andando a scontrarsi contro un camion. Ricostruzione che non convince i fratelli Mazzuccato e il nipote Gianni.

Martina Maniero