Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Montegrotto, il pagliaio in fiamme minaccia l’azienda

Il rogo scoppiato in via Caposeda è stato innescato da un maldestro tentativo di eliminare un nido di vespe col fuoco

MONTEGROTTO. Un pagliaio di una azienda agricola è stato distrutto dalle fiamme in mattinata in via Caposeda a Montegrotto Terme. I vigili del fuoco giunti con tre mezzi dal comando di Padova e dal vicino distaccamento di Abano Terme hanno lavorato per alcune ore prima di avere la meglio del rogo che si è sviluppato su alcune decine di rotoballe a poca distanza dalla stalla.

Saranno i vigili del fuoco a stabilire le cause dell’incendio che per fortuna non ha provocato danni alle persone e al ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MONTEGROTTO. Un pagliaio di una azienda agricola è stato distrutto dalle fiamme in mattinata in via Caposeda a Montegrotto Terme. I vigili del fuoco giunti con tre mezzi dal comando di Padova e dal vicino distaccamento di Abano Terme hanno lavorato per alcune ore prima di avere la meglio del rogo che si è sviluppato su alcune decine di rotoballe a poca distanza dalla stalla.

Saranno i vigili del fuoco a stabilire le cause dell’incendio che per fortuna non ha provocato danni alle persone e al bestiame ma solo momenti di apprensione prima dell’arrivo dei pompieri. Dai primi accertamenti sembra che ad innescare le fiamme sia stato il tentativo di un componente l’azienda agricola di eliminare con il fuoco un nido di vespe che si trovava nelle vicinanze del deposito di paglia.

I danni non sono ingenti considerato il valore della paglia. Il fuoco oltre alle rotoballe ha distrutto una porzione della siepe che divide il casolare dell’azienda agricola da un campo coltivato a erba medica da dove i pompieri hanno potuto scaricare sul rogo alcune autobotti d’acqua. Per evitare che l’incendio si propagasse nel campo a fianco i titolari dell’azienda con un paio di trattori hanno ammucchiato il fieno pronto per essere raccolto lontano dal pagliaio.

Per avere la meglio sulle fiamme i pompieri, una volta bonificata con l’acqua tutta l’area intorno al deposito di paglia, soprattutto la zona più vicina alla stalla e la siepe di piante resinose, hanno rimosso ciò che era rimasto delle rotoballe.

Un lavoro che ha richiesto più tempo del previsto e l’utilizzo di alcune autobotti d’acqua. L’alto pennacchio di fumo che si è alzato in via Caposeda, ai confini tra i comuni di Montegrotto Terme e Torreglia, è stato notato nel raggio di due, tre chilometri.