Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Abbattuto il rudere dell’ex bar Alpino

MONTEGROTTO TERMEDopo anni di degrado nel piano centro di Montegrotto, in piazza Roma, di fronte al municipio, sono partiti i lavori di abbattimento del complesso che ospitava il bar Alpino, un’edicol...

MONTEGROTTO TERME

Dopo anni di degrado nel piano centro di Montegrotto, in piazza Roma, di fronte al municipio, sono partiti i lavori di abbattimento del complesso che ospitava il bar Alpino, un’edicola, un negozio di scarpe e lo storico barbiere. Il rudere, che non fornisce un bel colpo d’occhio alla zona centrale sarà demolito e la piazza cambierà faccia.

Lavori in corso

In questi giorni gli operai sono al lavoro per coprire la facciata, in modo che per Ferragosto con concerto e fuochi d’arti ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MONTEGROTTO TERME

Dopo anni di degrado nel piano centro di Montegrotto, in piazza Roma, di fronte al municipio, sono partiti i lavori di abbattimento del complesso che ospitava il bar Alpino, un’edicola, un negozio di scarpe e lo storico barbiere. Il rudere, che non fornisce un bel colpo d’occhio alla zona centrale sarà demolito e la piazza cambierà faccia.

Lavori in corso

In questi giorni gli operai sono al lavoro per coprire la facciata, in modo che per Ferragosto con concerto e fuochi d’artificio silenziosi davanti al Comune, la piazza sia in ordine. Entro fine mese non appena saranno staccate tutte le utenze, si procederà con l’abbattimento del fabbricato. Il complesso era pericolante dal 2014, quando una tromba d’aria aveva provocato danni importanti alla struttura, anche se già nel 2010 c’era stato un primo scossone. «I proprietari» spiega il sindaco di Montegrotto, Riccardo Mortandello, «avevano presentato un progetto di ripristino, già nel 2015, che era stato approvato dal commissario straordinario Aldo Luciano. I lavori però non partivano e si è creato un degrado intollerabile».

Ordinanza decisiva

«Per questo» spiega il vicesindaco e assessore all’Urbanistica Luca Fanton, « abbiamo emesso un’ordinanza nei confronti dei proprietari dei locali chiedendo la messa in sicurezza della struttura e una schermatura dell’edificio per il decoro della piazza». «Per fortuna», aggiunge il sindaco, «non è stato necessario arrivare a sanzioni. I lavori sono iniziati, a breve l’edificio verrà abbattuto e inizierà la ricostruzione di un nuovo fabbricato a destinazione commerciale e residenziale, come prima. Fine lavori nel 2019». —

Federico Franchin