Fisco locale, Boaretto chiede trasparenza solo Abano risponde

ABANO TERMEGli albergatori fanno accesso agli atti per sapere quante tasse versano in totale, in un anno, nelle casse comunali dei Comuni di Abano (nella foto Piazza Repubblica) e di Montegrotto....

ABANO TERME

Gli albergatori fanno accesso agli atti per sapere quante tasse versano in totale, in un anno, nelle casse comunali dei Comuni di Abano (nella foto Piazza Repubblica) e di Montegrotto. Obiettivo: dar vita a un dossier da presentare a settembre durante un grande evento pubblico. Occhi puntati su Tasi, Tari e canone acque reflue termali.


TASSE TROPPO alte

Negli ultimi anni il controllo dei costi aziendali è diventato un’attività strategica nella gestione dell’impresa alberghiera che ha visto sempre di più ridurre i margini aziendali. «Le principali voci di costo nella contabilità di un hotel termale? Il costo del personale, delle manutenzioni, quello per l’acquisto di materie prime e relativo alla tassazione come il costo per l’accesso ai servizi pubblici», rileva il presidente di Federalberghi Terme, Emanuele Boaretto. «Quest’ultima voce rappresenta un elemento in forte crescita negli ultimi anni e purtroppo non correlata con la capacità di generare reddito da parte delle imprese. Anzi è fissa, in quanto basata su indicatori non più significativi del reale andamento economico degli alberghi».

il DOSSIER

Federalberghi Terme sta redigendo un dossier da presentare alle Pubbliche Amministrazioni locali per indicare la difficoltà delle imprese a sostenere la pressione fiscale attuale e il disequilibrio esistente tra il prelievo effettuato ai residenti e quello effettuato alle imprese rispetto ai servizi resi e in relazione all’utilizzo delle risorse incamerate dagli enti pubblici. Ecco perché Federalberghi ha effettuato degli accessi agli atti nei Comuni di Abano e di Montegrotto allo scopo di conoscere alcuni dati relativi alla fiscalità locale. E di condividere un percorso con le Amministrazioni. Il tutto per rendere meno gravoso alle aziende l’esborso delle imposte.

IL NO DI MONTEGROTTO

«Il Comune di Abano ha fornito tutta la documentazione richiesta che è ora in fase di elaborazione», svela Boaretto, «La risposta del Comune di Montegrotto, invece, per quanto concerne la Tasi, è stata di diniego a quanto richiesto. Eppure la collaborazione tra pubblico e privato è fondamentale. E riteniamo che la trasparenza amministrativa sia uno degli aspetti fondamentali per governare un Comune. Continueremo a chiedere i dettagli delle imposte cui siamo sottoposti, preferendo una gestione limpida della cosa pubblica, dopo tanti momenti di buio e di sregolatezza fiscale negli ultimi decenni». —

Federico Franchin

Video del giorno

I sindaci della Bassa Padovana chiedono che Schiavonia non diventi Covid Hospital

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi