Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Disinfestazioni straordinarie ordinate dall’assessore Gallani

le contromosseIl Comune interviene oggi all’alba con trattamenti straordinari a Montà e Altichiero per l’eliminazione delle zanzare adulte e delle larve in seguito a due casi di febbre da West Nile...

le contromosse

Il Comune interviene oggi all’alba con trattamenti straordinari a Montà e Altichiero per l’eliminazione delle zanzare adulte e delle larve in seguito a due casi di febbre da West Nile riscontrati. Gli interventi per l’eliminazione delle larve e degli insetti adulti, che si aggiungono a quelli che già effettua regolarmente il Comune, saranno effettuati prima su area pubblica e poi sulle aree private nei pressi delle zone interessate.

«Come già nel caso che si era verificato qual ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

le contromosse

Il Comune interviene oggi all’alba con trattamenti straordinari a Montà e Altichiero per l’eliminazione delle zanzare adulte e delle larve in seguito a due casi di febbre da West Nile riscontrati. Gli interventi per l’eliminazione delle larve e degli insetti adulti, che si aggiungono a quelli che già effettua regolarmente il Comune, saranno effettuati prima su area pubblica e poi sulle aree private nei pressi delle zone interessate.

«Come già nel caso che si era verificato qualche settimana fa, abbiamo effettuato degli approfonditi controlli nelle aree interessate», spiega l’assessora all’ambiente, Chiara Gallani. «Siamo intervenuti con attenzione, applicando i protocolli previsti, effettuando i trattamenti anche nel verde e nelle acque in area privata perché siano più efficaci. Il contatto con le autorità sanitarie è costante e stiamo lavorando per eliminare le possibili fonti di sviluppo delle zanzare. Questo intervento risulta più efficace con la collaborazione di tutti. Per questo saranno effettuati dei trattamenti anche nelle aree private».

Eliminare ogni possibile ristagno d’acqua in terrazze e giardini dove le larve delle zanzare possono svilupparsi è utile per non diminuire l’efficacia dei trattamenti periodicamente realizzati dal Comune nelle aree pubbliche e nelle caditoie.

Intanto a Saonara ottimo risultato nella lotta alle larve di zanzara in aree pubbliche, con una diminuzione del 92% negli ultimi mesi. Da aprile e sino a settembre in ogni caditoia stradale viene introdotta una pastiglia di sostanza larvicida e ora il sindaco Walter Stefan invita i cittadini a fare altrettanto nelle aree private. «Nessun caso di “West Nile” è stato segnalato nel nostro territorio», spiega Stefan, «ma occorre tenere alta la soglia di attenzione. Rinnovo dunque l’appello ai residenti perché collaborino con la nostra azione: le pastiglie di larvicida si trovano nei consorzi agrari e andrebbero gettate anche in tombini e pozzetti nelle aree private». —

P.ROS.